Trevi al voto, Franco Todini e Bernardino Sperandio si presentano - Tuttoggi

Trevi al voto, Franco Todini e Bernardino Sperandio si presentano

Redazione

Trevi al voto, Franco Todini e Bernardino Sperandio si presentano

Todini punta a servizi efficienti e sviluppo del territorio | Per Sperandio progettualità è la parola chiave, la lista dei candidati
Mer, 09/05/2018 - 08:42

Condividi su:


A Trevi è partita ufficialmente la corsa per la conquista della fascia tricolore in attesa della presentazione delle liste nelle prossime ore per le elezioni amministrative del 10 giugno. Tre gli aspiranti primi cittadini: il sindaco uscente Bernardino Sperandio per il centrosinistra, Franco Todini per il centrodestra (anche se entrambi a capo di liste civiche), mentre il Movimento 5 stelle non ha ancora ufficializzato il suo candidato anche se i rumors da giorni accreditano  l’avvocato Antonella Meniconi. Con l’ipotesi di un “quarto incomodo”, un candidato anche di CasaPound.

Todini punta su servizi efficienti e sviluppo del territorio

A scattare per primo è stato il centrodestra che nei giorni scorsi ha presentato la sua candidatura, puntando su Franco Todini. Un pezzo da novanta: Todini è stato infatti segretario generale della Regione Umbria, e più volte si è fatto il suo nome per una candidatura alla presidenza dell’ente stesso. Si è candidato anche a sindaco di Terni, sua città d’origine, alla guida della lista civica ‘Il Cammello’ ed è attualmente consigliere di minoranza nella città dell’acciaio. Da qualche anno Franco Todini vive a Trevi insieme alla compagna, nella frazione di Santa Maria in Valle.

Alla presentazione, avvenuta nella sala consiliare del Comune di Trevi, sono intervenuti l’onorevole leghista Virginio Caparvi, il senatore di Fratelli d’Italia Franco Zaffini ed il vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Andrea Pilati. Al suo fianco anche Luigi Andreani, ex consigliere provinciale, che sfiorò la vittoria contro l’attuale sindaco Bernardino Sperandio per appena 14 voti, consultazione elettorale poi annullata a seguito di un ricorso in cui venivano contestate 35 schede. Nelle passate amministrative, a guidare il centrodestra fu Maria Zappelli Cardarelli fermatasi però al 26,17% con 1173 voti.

Tornando a Todini, si riparte dai buoni risultati ottenuti alle recenti politiche, che hanno visto il sorpasso del centrodestra. Todini, 71 anni, ha anche collaborato come consulente di alcuni ministeri ed è stato consigliere di amministrazione in numerose società industriali, di servizi e finanziarie.


Elezioni a Trevi, possibile corsa a quattro per la fascia tricolore | Ecco i nomi


Le sue parole chiave saranno: competenza, esperienza ed umiltà, per consegnare Trevi al centrodestra, con la speranza che lo stesso avvenga – di nuovo – nella vicina Spoleto. Durante la presentazione della sua candidatura, l’esponente di centrodestra ha spiegato di voler restituire una parte dell’investimento che la pubblica amministrazione ha fatto su di lui. La sua lista civica, sostenuta dal centrodestra, è denominata “Todini Sindaco a Trevi” ed ha l’obiettivo di portare nel piccolo comune “servizi efficienti, prospettive di sviluppo e ricadute occupazionali ed economiche“.

Sperandio: progettualità parola chiave | La lista dei candidati

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!