Tra Corciano e Perugia alleanza per il confine Quattrotorri - Tuttoggi

Tra Corciano e Perugia alleanza per il confine Quattrotorri

Redazione

Tra Corciano e Perugia alleanza per il confine Quattrotorri

Incontro tra Pierotti e Romizi: le decisioni assunte
Mar, 18/02/2020 - 08:43

Condividi su:


Tra Corciano e Perugia alleanza per il confine Quattrotorri

Quattrotorri, Romizi e Pierotti insieme per migliorare il “confine” tra Perugia e Corciano.

Il Comune di Perugia risponde positivamente alla “provocazione/appello” sull’area Quattrotorri al confine con il Comune di Corciano. Il vicesindaco di Corciano Lorenzo Pierotti aveva usato il periodo della campagna elettorale del capoluogo perugino per attirare l’attenzione su questo problema molto sentito dalla popolazione. L’appello non è caduto nel vuoto.

Pierotti è stato ricevuto a Palazzo dei Priori dal sindaco di Perugia Andrea Romizi e dall’assessore Luca Merli, insieme ai tecnici degli uffici preposti per analizzare ed affrontare insieme queste specifiche problematiche.

Abbiamo ottenuto la collaborazione del Comune di Perugia – ha poi annunciato Pierotti – per bitumare in tempi brevissimi (appena approvati i bilanci di previsione) 150 metri di via Verdi, il tratto di strada compreso tra il centro direzionale Quattrotorri e la Black & Decker, dalla rotatoria fino al cavalcavia ferroviario. Un tratto di strada molto trafficato, percorso quotidianamente dai nostri cittadini, il cui manto stradale è del tutto disastrato“.

Pierotti evidenzia che quel tratto viene da sempre “percepito come parte del nostro territorio e dunque competenza dell’amministrazione corcianese ma in realtà è proprietà del Comune di Perugia. Inoltre – ha aggiunto – ci siamo impegnati a costituire un tavolo tecnico tra i due comuni per valutare insieme lo sviluppo urbanistico di quell’area comprese eventuali modifiche alla viabilità. Un ringraziamento al sindaco Romizi che si è dimostrato persona seria, attenta e soprattutto di parola – ha concluso Pierotti – dato che dopo il mio appello ai candidati sindaco di Perugia ricevetti una sua telefonata in cui si impegnava, se rieletto, ad approfondire la questione. Così è stato. Questo è un grande esempio di buona politica e di ‘buon vicinato’“.


Condividi su:


Aggiungi un commento