Terremoto in Umbria, tre anni fa la scossa a Norcia | La giornata della memoria FOTO e VIDEO

Terremoto in Umbria, tre anni fa la scossa a Norcia | La giornata della memoria FOTO e VIDEO

Prima uscita pubblica della presidente Donatella Tesei | L’arrivo del ministro Franceschini

share

Presente alle celebrazioni per ricordare il sisma anche il ministro ai Beni culturali, Dario Franceschini, che ha visitato, entrando nel cantiere, l’interno a Basilica di San Benedetto a Norcia. “Serve un impegno collettivo a prescindere dai colori e dalle appartenenze” ha detto il responsabile del dicastero “Il lavoro da affrontare è ancora molto lungo, non dimentichiamo che sono state colpite oltre 4 mila chiese e più di mille palazzi vincolati”.

Nella sua visita in Valnerina il ministro è entrato anche nella concattedrale di Santa Maria Argentea, per poi spostarsi a Sant’Eutizio.

Il sindaco Nicola Alemanno, che ha guidato la delegazione ha annunciato l’intento condiviso con il ministero di terminare progettazione per il recupero della cattedrale entro il 2020, per poter dare l’avvio formale dei lavori entro il 2021.

[Aggiornamento delle 15:15]

Le foto della visita del ministro


Una leggera pioggia bagna piazza San Benedetto alle 7.40, per celebrare l’anniversario della scossa del 2016 che alla stessa ora distrusse la Valnerina.

Il momento di preghiera e’ affidato al vescovo di Spoleto – Norcia Renato Boccardo: “Non ci rinchiudiamo su noi stessi, il senso della sconfitta soffoca l’audacia”, ha detto Boccardo.

“Importante – ha proseguito – è non perdere la prospettiva. Mantenere viva la tenacia che ha costruito la comunità. Non lasciatevi rubare la speranza. Fa male al cuore vedere le vallate deserte. Cogliamo il messaggio e la chiusura, sapendo che questa situazione generi qualcosa. Nel deserto si scopre qualcosa di essenziale per vivere”.

Prima uscita ufficiale per Donatella Tesei. Presenti anche altri consiglieri regionali come Donatella Porzi, Valerio Mancini e Francesca Peppucci.

Il messaggio della presidente della giunta regionale Donatella Tesei è conciliante e di speranza, appena abbassate le polveri della campagna elettorale. “Abbiamo messo in calendario molti incontri. Dobbiamo perseguire tutti lo stesso obiettivo. Cercare la diversità nel modus operandi – ha detto Tesei – non sempre porta al meglio. Dobbiamo decidere il più possibile speditamente. Dobbiamo ricostruire per non far venire meno queste comunità. Ricostruzione di edifici ma anche di una comunità dando Speranza e certezza. Tutti uniti verso un unico obiettivo”.


Le foto della messa | L’abbraccio tra Tesei e Porzi


[Pubblicato alle 9:21]

share

Commenti

Stampa