Terni Stati Generali per la città / Operai su Viale Brin - Tuttoggi

Terni Stati Generali per la città / Operai su Viale Brin

Sara Cipriani

Terni Stati Generali per la città / Operai su Viale Brin

Gli operai chiedono le dimissioni al sindaco Di Girolamo / Ripresi i lavori
Lun, 13/10/2014 - 11:46

Condividi su:


Aggiornamento delle 13:00 – Gli operai intervenuti questa mattina agli Stati Generali, per discutere l’urgente situazione AST/TK di Terni, sono tornati in Viale Brin. Dopo l’interruzione della seduta di circa un’ora per le contestazioni di operai e sindacalisti ai consiglieri intervenuti al Consiglio comunale aperto, i lavori sono ripresi concordando il succedersi degli interventi.

Il sindaco Di Girolamo, dalla sua, ha rassicurato che i rapporti con il Governo centrale sono continui e diretti e che in tempi brevi – già in settimana – sarà riconvocato un tavolo presso la presidenza del Consiglio dei Ministri. Dall’altra, a concludere gli interventi dei sindacati è stato Claudio Cipolla (FIOM) che ha pregato le istituzioni di non riversare la responsabilità di quanto sta accadendo sui lavoratori e di non abbandonare la partita, prima della fine dei “giochi”.

I lavori della seduta consiliare, che al momento sono ripresi tra i rappresentati del Comune, saranno sospesi a breve per riprendere dalle 14:30.

—————————-

E’ alta la tensione al Centro Multimediale di Terni, dove da questa mattina si sta svolgendo un consiglio comunale aperto su AST/TK, una sorta di “stati generali” della città con invito ai cittadini e a tutte le parti coinvolte dalla situazione aperta delle Acciaierie Speciali.

La seduta, presieduta da Giuseppe Mascio, presidente del Consiglio comunale, è iniziata con una mezz’ora di ritardo. L’apertura dei lavori affidata al sindaco Di Girolamo, mentre in provincia si decretava la sua vittoria a Presidente della Provincia. L’intervento però non è potuto giungere alla conclusione, per l’arrivo di un corteo di lavoratori AST che ha iniziato a contestare e gridare le proprie ragioni.

I lavoratori, tra urla e fischi, chiedono risposte concrete alla questione Acciai Speciali. Tra le voci si alza anche una richiesta di dimissioni al sindaco.

Le seduta è stata interrotta più volte per cercare di riportare la calma e riprendere il dibattito. In questo momento i lavori sono ripresi.

A breve aggiornamenti.

Foto e Video di Federica Pucino


						
												
					
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!