Terni, primo giorno di lavoro per il commissario Cufalo

Terni, primo giorno di lavoro per il commissario Cufalo

Dopo le dimissioni di Di Girolamo si apre la nuova fase per il Comune

share

Primo giorno di lavoro per Antonino Cufalo, ex vicecapo della Polizia di Stato e ai vertici della direzione centrale anticrimine, nominato commissario del Comune di Terni dal Prefetto Paolo De Biagi. La nomina del commissario è stata formalizzata nella mattina di ieri proprio dal Prefetto, alla scadenza del termine entro il quale il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, avrebbe potuto revocare le sue dimissioni dalla carica istituzionale. Il Prefetto ha dunque dato il via all’iter di scioglimento del consiglio e ha aperto la strada a nuove possibili elezioni già a primavera. Ma questa è solo una ipotesi.

Cufalo, dopo i primi impegni istituzionali in Comune e in Prefettura, ha iniziato a lavorare sul documento di dissesto che il consiglio comunale non ha votato nelle 4 sedute dedicate per mancanza del numero legale dell’assemblea.

Dopo essersi insediato nell’ufficio dell’ex sindaco Di Girolamo, accompagnato dal segretario generale del Comune, Giuseppe Aronica, Cufalo si è recato in Prefettura per un vertice istituzionale con De Biagi per formalizzare tutte le procedure sul dissesto dell’Ente.

“Devo ancora farmi un’idea della situazione – ha sottolineato il commissario – e resterò il tempo necessario”.

share

Commenti

Stampa