Terni, finisce il 'rally' di via Bramante | Da lunedì inizio del cantiere per sistemare alberi e buche - Tuttoggi

Terni, finisce il ‘rally’ di via Bramante | Da lunedì inizio del cantiere per sistemare alberi e buche

Redazione

Terni, finisce il ‘rally’ di via Bramante | Da lunedì inizio del cantiere per sistemare alberi e buche

L'assessore Melasecche rende note tempistiche e modalità di intervento
Gio, 14/02/2019 - 11:27

Condividi su:


Terni, finisce il ‘rally’ di via Bramante | Da lunedì inizio del cantiere per sistemare alberi e buche

Lunedì 18, salvo imprevisti dell’ultimo minuto, l’Agenzia Forestale della Regione procederà con l’abbattimento iniziale dei pini a lato del Parcheggio degli Uffici Finanziari iniziando dalla parte terminale verso la ferrovia per poi concludere entro 3/5 giorni in prossimita della rotatoria di via Bramante. Vi saranno disagi per la circolazione stradale in ingresso tuttavia è garantito il parcheggio salvo i tre posti auto a ridosso di ogni intervento.

“Siamo riusciti finalmente a sbloccare anche la pratica annosa per l’apertura al transito dei parcheggi a raso lungo la ferrovia e di quelli interrati sotto al cinema, pubblici anche quelli, realizzati da Marcelloni/MT Cinema nell’ambito della lottizzazione. Il SUAP sta definendo i collaudi per consentire l’uso legittimo di quegli spazi” – lo rende noto l’assessore Enrico Melasecche.

Immediatamente dopo, per evitare la sovrapposizione tra i cantieri ai fini della sicurezza, inizierà quello comunale condotto dalla Impresa Evidio Piconi, vincitrice della gara, relativo alla strada ed alla sosta in betonella. Vi saranno limitazioni nel senso di marcia. Il tutto verrà coadiuvato da una pattuglia dei Vigili Urbani per gestire la viabilità.

“Dopo lunghissimi anni di polemiche e disagi, lamentati dalle migliaia di utenti che si recano negli Uffici Finanziari, alla ASL, nel centro direzionale e commerciale, si avvia a soluzione – commenta l’assessore –  superando ostacoli non indifferenti, uno dei problemi di maggiore evidenza che ha caratterizzato le cronache cittadine degli ultimi dieci anni con proteste infinite. L’errore di aver messo a dimora circa trenta anni fa dei pini nella immediata prossimita di strada e parcheggi verrà rimosso, non senza spese per il Comune, dopo la certificazione da parte della Comunità Montana che ne impone l’abbattimento. Come noto, verranno sostituiti con i lecci, sempreverdi e con le radici fittonanti di cui l’AFOR garantisce l’attecchimento e provvede alla irrigazione nei primi anni dall’impianto. Garantiscono una elevata stabilità oltre alla ben nota funzione clorofilliana durante l’intero arco dell’anno. Verrà ripristinata alla perfezione la strada e gli stalli relativi alla sosta”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!