Surroga in Provincia, Bandecchi ritira il ricorso ma Pernazza chiede le spese legali

Surroga in Provincia, Bandecchi ritira il ricorso ma Pernazza chiede le spese legali

Redazione

Surroga in Provincia, Bandecchi ritira il ricorso ma Pernazza chiede le spese legali

Gio, 04/04/2024 - 11:18

Condividi su:


La presidente: “Prendiamo atto con compiacimento della decisione del sindaco ma chiederemo il risarcimento delle spese legali. Sono soldi dei cittadini usati per difenderci da un’accusa infondata”

Il sindaco di Terni Stefano Bandecchi ritira il ricorso al Tar sulla vicenda relativa alla sostituzione dei consiglieri provinciali in forza al Comune del capoluogo decaduti dopo le elezioni amministrative. Soddisfatta la presidente Laura Pernazza, che però annuncia che chiederà il rimborso delle spese legali.

“E’ una notizia che ci soddisfa – sottolinea la presidente – poiché siamo stati sempre sicuri della correttezza della nostra condotta, tanto più che già in fase cautelativa il Tar aveva rigettato la richiesta di sospensiva avanzata dal sindaco di Terni, rafforzando ulteriormente la nostra convinzione di aver agito bene e nell’interesse di tutti. Forse – nota la Pernazza – anche Bandecchi si è reso conto del comportamento inattaccabile della Provincia che mai ha posto in essere forzature per escludere il Comune di Terni dalla rappresentanza in Consiglio provinciale, come invece sosteneva il sindaco, accusandoci di “porcata totale”, di “dispetto nei confronti del Comune” e di comportamenti antidemocratici. Noi invece, con senso di responsabilità – rimarca la Pernazza -, ci eravamo limitati ad applicare quanto previsto dalla legge Delrio con l’unico scopo di ripristinare la piena funzionalità dell’assemblea elettiva, organo, è bene ricordarlo, di massima espressione di quella democrazia che Bandecchi ci accusava di dileggiare. Tutte accuse infondate – puntualizza la Pernazza – di cui evidentemente, in un momento di resipiscenza, lo stesso Bandecchi si è finalmente accorto, tanto da rinunciare a ricorrere al Tar”.

“A questo punto però – aggiunge la presidente – dobbiamo anche far sapere che lo sforzo del sindaco nel cercare invano di dimostrare la scorrettezza della Provincia, ha comportato impegni da parte nostra, oltre che lavorativi, anche economici. Amministrare non è un gioco per passare il tempo libero ma riguarda la corretta gestione anche e soprattutto del denaro pubblico. Proprio per questo – annuncia infine la Pernazza – per essere stati cioè costretti, nostro malgrado, ad usare i soldi dei cittadini per difenderci da un’accusa infondata e che lo stesso accusatore ha lasciato cadere, chiederemo il risarcimento di tutte le spese legali sostenute finora”.

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_terni

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!