Al Supercinema di Foligno, sino a mercoledì 8 agosto, in proiezione il film Parasitic Twin - Tuttoggi

Al Supercinema di Foligno, sino a mercoledì 8 agosto, in proiezione il film Parasitic Twin

Claudio Bianchini

Al Supercinema di Foligno, sino a mercoledì 8 agosto, in proiezione il film Parasitic Twin

Il regista è Claudio Zamarion, impegnato in città per le riprese di “Nati 2 volte” come direttore della fotografia
Ven, 03/08/2018 - 16:35

Condividi su:


Foligno ‘centro del mondo’ cinematografico, dopo il grande successo che sta riscuotendo la produzione del film “Nati 2 volte” che proseguirà le riprese sino al 18 agosto, la città è stata scelta per una proiezione d’eccezione.

Da questa sera, sino a mercoledì 8 agosto infatti, al Supercinema di Corso Cavour, cuore del centro storico, sarà in sala il film ‘Parasitic Twin’.

A curarne la regia, Claudio Zamarion, che proprio in questi giorni si sta anche occupando della fotografia della produzione folignate.

Parasitic Twin è un thriller gotico tutto al femminile, come interpreti, quattro ragazze protagoniste di avventure, segreti e misteri all’intero di un’isola.

Un film indipendente, un progetto industriale pensato proprio per riportare nelle sale un genere che ha dato lustro al nostro Paese negli anni passati.

Nel film, la visione onirica s’intreccia con quella reale, ponendo lo spettatore al centro del racconto, in modo tale da confonderlo sulla percezione, ed interrogarlo sulla veridicità di quello che guarda.

Liberamente ispirato da una storia vera, attraverso il racconto di Jana, il personaggio principale, si porta sul grande schermo il tema del Fetus in Fetus, rara anomalia dello sviluppo embrionale, definito comunemente “gemello parassita”.

Scritto da Franco Forte e Francesco Spagnuolo, è diretto da Claudio Zamarion, noto direttore della fotografia di numerose famose pellicole dirette da importanti registi. Numerose le collaborazioni a fianco di Carlo Vanzina, Zamarion ha lavorato anche con il maestro dell’horror Dario Argento. In questo suo esordio alla regia ha scelto di uscire con lo pseudonimo All Zammi, in onore alla memoria di suo padre, attore.

Il portale Mymovies.it tra i più seguiti ed autorevoli del settore, ha attribuito all’opera ben quattro stelle.

Un film d’autore, nel senso più autentico: è l’autore che sceglie quale sia il linguaggio che più lo rappresenta: l’immagine. In questo thriller – si legge nella recensione di Mymovies.it – sorprende la cura totale e totalizzante della bellezza: immagini intense e piene in ogni momento narrativo, che guidano lo sguardo del pubblico. Non c’è giudizio sulla trama, anzi, potrei affermare che esiste una sospensione di giudizio difronte allo sguardo della camera, che ci guida in un caotico vortice di paesaggi, colori e corpi, che poi esplodono nel rendere più chiara la storia di Jana, e collegano tutti gli aspetti narrativi sospesi. L’unione tra le immagini e la musica di Giacomo Trovaioli, rendono questo film riconoscibile e credo che sia questo il vero risultato di Claudio Zamarion”.

Appuntamento al cinema quindi fino a mercoledì 8 agosto.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!