Socialmente pericoloso, straniero rimpatriato da Polizia e Carabinieri

Socialmente pericoloso, straniero rimpatriato da Polizia e Carabinieri

L’uomo era stato segnalato più volte dai Carabinieri di Foligno per atteggiamenti particolarmente violenti

share

Rimpatriato, con volo partito dall’aeroporto di Bologna, un nigeriano 38enne, scortato da personale della Polizia di Stato sino nel Paese di origine.

Il provvedimento di espulsione, proposto dal Questore di Perugia, è stato emesso dal Prefetto per pericolosità sociale del soggetto.

L’uomo, infatti, era stato segnalato dalla Compagnia Carabinieri di Foligno per particolari atteggiamenti violenti messi in atto nel corso dell’ultimo anno.

In particolare lo straniero, senza fissa dimora e dedito all’uso costante di alcolici, in più occasioni aveva utilizzato armi bianche (machete, coltello, falce) per minacciare sia le Forze dell’Ordine che comuni cittadini.

Il nigeriano che, in passato, aveva avuto un periodo di regolarità, ormai da quattro anni viveva di espedienti, annoverando numerosi precedenti per porto abusivo di armi, lesioni, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento, furto, rapina, percosse, minaccia; più volte le forze di polizia erano dovute intervenire perché lo straniero, all’esterno dei supermercati, aveva minacciato chi non gli elargiva l’elemosina.

Quindi, in relazione ai numerosi episodi di violenza di cui il 38enne nel tempo si è reso responsabile e che hanno creato non pochi problemi per la sicurezza e l’ordine pubblico alimentando un serio allarme nella popolazione, si è proceduto alla sua espulsione per motivi di prevenzione.

share

Commenti

Stampa