Senza fissa dimora dormiva alla Stazione di Assisi, Daspo Urbano della Polizia - Tuttoggi

Senza fissa dimora dormiva alla Stazione di Assisi, Daspo Urbano della Polizia

Redazione

Senza fissa dimora dormiva alla Stazione di Assisi, Daspo Urbano della Polizia

Divieto di accesso all'area e vie adiacenti la stazione ferroviaria di Assisi per 6 mesi, secondo i dettami del Decreto sicurezza Salvini
Sab, 23/05/2020 - 12:40

Condividi su:


Senza fissa dimora dormiva alla Stazione di Assisi, Daspo Urbano della Polizia

Il 15 maggio scorso., il Questore della provincia di Perugia, Dr. Antonio Sbordone, ha emesso nei confronti di un cittadino extracomunitario, avente a proprio carico numerosi “Alias identificativi”, il divieto di accesso all’area e vie adiacenti la stazione ferroviaria di Assisi per 6 mesi-Daspo Urbano- se non per motivazioni legate alla fruizione dei servizi prestati in ambito ferroviario, l’inosservanza del Daspo comporterà conseguenze di natura penale.

Per la cronaca nell’ambito di alcuni controlli eseguiti nei giorni 15, 16 e 17 maggio dal personale del Commissariato P.S. di Assisi e della Polizia Locale assisana, il 39enne cittadino l’extracomunitario, gravato da svariati precedenti di polizia, senza fissa dimora e già destinatario di un Ordine di divieto di accesso emanato dal Questore di Perugia nello scorso 2019, è stato rintracciato mentre occupava la sala d’attesa della stazione ferroviaria di Assisi, senza che fosse in possesso di alcun titolo che ne giustificasse lo stanziamento.

Per l’uomo sono scattate le procedure della Legge 18 aprile 2017, n. 48 sulle “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città“ e la legge 1 dicembre 2018 n. 132 c.d. note come Decreto Sicurezza Salvini,


Condividi su: