Scarpe appese ai cavi elettrici, mistero all'ex ospedale - Tuttoggi

Scarpe appese ai cavi elettrici, mistero all’ex ospedale

Davide Baccarini

Scarpe appese ai cavi elettrici, mistero all’ex ospedale

Sab, 24/10/2020 - 11:09

Condividi su:


Scarpe appese ai cavi elettrici, mistero all’ex ospedale

Da alcuni giorni incuriosiscono molti tifernati le scarpe appese ai cavi elettrici all’ex ospedale di Città di Castello, in largo Giovanni Muzi. Se fino a pochi mesi fa ce n’erano solo due, col passare dei giorni si è arrivati a ben 7 paia, colorate, casual e anche con tacchetti da calcio.

Non è la prima volta…

Ma quello che interessa di più a tutti è sapere cosa significa questa specie di installazione artistica urbana, che ha comunque l’aria di essere tutt’altro. Non è la prima volta che scarpe “volanti” vengono avvistate in Alta Valle del Tevere, in via Raffaele De Cesare (sopra il Bar Millefiori), in via della Tina (dietro la scuola Alighieri Pascoli) e sui cavi elettrici nei pressi del cimitero di Selci (San Giustino).

“Shoefiti”, le scarpe volanti

Il fenomeno è conosciuto in tutto il mondo come shoefiti, da “shoe” (scarpa) e “fiti” (graffiti). Nato negli Stati Uniti e diffusosi in America Latina e poi in Europa, col tempo ha sempre assunto diversi significati che vanno oltre la mera forma d’arte.

Possibili significati

In molti ritengono che sia un simbolo per segnalare una zona di spaccio di droga (e l’area dell’ex ospedale già di per sé non è adatta alle famiglie) o dove commettere più facilmente dei furti, altri ancora l’associano ad una sorta di gesto propiziatorio o legato ad un avvenimento importante, come l’inizio/fine della scuola o addirittura un imminente matrimonio.

Shoefiti nel cinema

Anche il cinema, negli anni, ha reso celebre le scarpe volanti grazie al film “Sesso e potere” (1997) di Barry Levinson, in cui il defunto Sergente Schumann (interpretato da Woody Harrelson) viene omaggiato proprio da numerosi e spontanei lanci di scarpe sui cavi lettrici. Altre pellicole dove appare lo shoefiti sono anche “Big Fish” di Tim Burton (2003), dove simboleggiano la ricerca della felicità, o “Stanno tutti bene” di Giuseppe Tornatore (1990), dove alle scarpe volanti viene dedicata una lunga inquadratura.

Un po’ di colore all’ex ospedale

Insomma qualunque significato gli abbiano voluto dare gli autori – non è escluso che si tratti semplicemente di una goliardata, una scommessa, o qualche “attacco di noia” tipico dei giovani – le scarpe appese ai cavi elettrici attirano ancora la curiosità di tutti i passanti, creando una macchia allegra di colore nella zona, dove da oltre 20 anni “dorme” la gigantesca struttura svuotata dell’ex nosocomio cittadino.

Va anche riconosciuto che la stessa “esecuzione” di questa moderna installazione non sia la cosa più semplice del mondo: a farcelo dedurre sono l’altezza dei cavi elettrici, le macchine sempre in sosta a rischio “scarpata” e la notevole difficoltà nel centrare il filo (non crediamo affatto che l’autore o gli autori riescano sempre al primo colpo).

Altri “attacchi d’arte” misteriosi

Città di Castello non è comunque nuova ad “attacchi d’arte” misteriosi: girando la città si possono infatti notare celebri opere o personaggi storici con la maschera da sub, disegnati sugli sportelli dei contatori dallo street artist “Blub”, oppure si possono anche contare diversi punti interrogativi di vari colori e dimensioni a cui nessuno, finora, è mai riuscito a dare una logica spiegazione…

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!