Quintana, anno nuovo e valzer dei cavalieri | Ecco il quadro in movimento - Tuttoggi

Quintana, anno nuovo e valzer dei cavalieri | Ecco il quadro in movimento

Claudio Bianchini

Quintana, anno nuovo e valzer dei cavalieri | Ecco il quadro in movimento

Al Contrastanga si parla anche del ritorno di Chicchini | Novità, tra conferme e debutti
Dom, 06/01/2019 - 07:51

Condividi su:


Quintana, anno nuovo e valzer dei cavalieri | Ecco il quadro in movimento

Anno nuovo, vita nuova anche nel mondo quintanaro.

In attesa di conoscere i nuovi componenti del direttivo dell’Ente Giostra della Quintana, con il 150 consiglieri rionali chiamati alle urne nella serata di venerdì 18 gennaio, le grandi manovre ripartono dalle scuderie con la ripresa – a pieno ritmo – del ‘valzer dei cavalieri’.

Anno nuovo cavaliere nuovo al rione Giotti: in piazza Faloci Pulignani il priore Alfredo Doni fa sapere che la contrada biancoceleste punterà sul giovane debuttante Alessandro Candelori.

L’esordiente, che pure aveva già vinto nel 2013 la Quintana degli Esordienti, ed ha collezionato vari piazzamenti in altri giochi e tornei storici italiani, sarà l’Animoso per le giostre di giugno e settembre 2019

L’era del ‘dopo Gubbini’ vide protagonista, lo scorso anno, un altro giovane folignate esordiente: Stefano Antonelli, che ad ogni modo – assicura il priore Doni – rimarrà nella scuderia giottina per proseguire la collaborazione.

Ancora forze fresche quindi, per il rione Giotti, che sceglie di ripartire dal tanto invocato ‘vivaio quintanaro’.

Un addio si registra anche al rione Contrastanga: qui il nuovo consiglio ha rescisso l’accordo con Riccardo Raponi che lascerà via Piermarini dopo il passaggio da via Butaroni quando se ne andò dal Croce Bianca per far posto a Massimo Gubbini di ‘ritorno’ dal Giotti.

Chi sarà il nuovo Furente gialloblù? Il tempo stringe, l’appuntamento di giugno è dietro l’angolo e c’è chi parla di un ritorno strategico del veterano Gianluca Chicchini. Un ingaggio ‘di passaggio’ in attesa di definire al meglio le strategie della scuderia.

Qualche perplessità resta anche al rione Ammanniti, dove però sembra che potrebbe restare Massimo Diafaldi, anche perchè, pure in questo caso il tempo stringe e il Dio Marte è lì ad aspettare.

Confermatissimo invece Cristian Cordari al rione Badia, dopotutto ha riportato la contrada del centurione alla vittoria nel 2017 e per i badioli è diventato una sorta di mito inamovibile.

La volontà del neo priore Filippo Pepponi è proprio quella di proseguire e rilanciare il rapporto con il fantino di Servigliano.

Blindatissimi sono Pierluigi Chicchini come Moro del rione Pugilli; Mattia Zannori per il rione La Mora, tra i primi ad essere riconfermato dal nuovo consiglio moraiolo; Massimo Gubbini al rione Croce Bianca e Daniele Scarponi sotto le conce del rione Spada. Contratto rinnovato anche per l’inossidabile Lorenzo Paci al rione Morlupo.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!