Presentati oggi i dati del Progetto EurobiSpoleto - Tuttoggi

Presentati oggi i dati del Progetto EurobiSpoleto

Redazione

Presentati oggi i dati del Progetto EurobiSpoleto

Un progetto con lo scopo di implementare l’educazione ai sani stili di vita attraverso corrette scelte alimentari e attività fisica
Mer, 01/06/2016 - 16:33

Condividi su:


Presentati oggi i dati del Progetto EurobiSpoleto

Dati importanti sul miglioramento delle abitudini alimentari dei ragazzi delle scuole primarie rispetto alla loro aderenza alla dieta mediterranea: questi i risultati legati al progetto didattico EurobiSpoleto, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia con lo scopo di implementare l’educazione ai sani stili di vita attraverso corrette scelte alimentari affiancate a una regolare pratica dell’attività fisica.

Alla presentazione dei risultati, tenutasi stamani al Palazzo Comunale, hanno partecipato il vicesindaco Maria Elena Bececco, il Consigliere Roberto Settimi Fondazione, Luciano Belli per la Fondazione CARISPO, Elena Foglia Dietista presso il Comune Spoleto e Natalia Piana, Pedagogista presso il C.U.R.I.A.M.O. Perugia

Il progetto è la prima realtà umbra dove si applica la metodologia EPODE (principale network internazionale attivo nel campo della lotta all’obesità e al sovrappeso infantile) e prevede come strumento didattico un libro realizzato grazie all’intervento della Fondazione Carispo. I temi trattati nel libro riguardano l’alimentazione, l’attività fisica, lo stile di vita. Alla fine del percorso, ogni bambino riceve in regalo la possibilità di praticare per un mese un’attività fisica a scelta tra quelle offerte dalle quindici associazioni sportive di Spoleto che hanno aderito all’iniziativa e che il 18 settembre prossimo saranno presenti in una giornata dimostrativa per i bambini e le famiglie. A integrazione e approfondimento delle tematiche affrontate in classe, si sono inoltre realizzate uscite presso le locali Fattorie Didattiche.

Il percorso prevede il supporto didattico della dott.ssa Natalia Piana pedagogista dell’ Healthy Lifestyle Istutute CURIAMO di Perugia che, in qualità di autrice degli opuscoli operativi, si è occupata della formazione dei docenti e li ha supportati insieme con la dietista Elena Foglia del Comune di Spoleto e le due volontarie di Servizio Civile Nazionale nella varie fasi del percorso fino alla raccolta dei dati ai fini di ricerca. Il percorso, avviato in via sperimentale nel passato anno scolastico e oggi alla seconda annualità, vede coinvolti oltre 600 bambini, l’84% delle scuole primarie del Comune di Spoleto e Sant’Anatolia di Narco.

I dati significativi oggi presentati, riferiti alla fase pilota del progetto, fanno registrare che su 194 bambini di 11 classi di 5 scuole primarie solo il 9.5 % delle femmine  è risultato in sovrappeso mentre per i maschi sono in soprappeso il 21,3%, con episodi di obesità intorno al 2%. Per il prossimo anno è prevista la raccolta del doppio dei dati rispetto alla fase pilota. Il dato positivo emerso dai post KIDMED (valutazione delle abitudini alimentari e dell’adesione ai principi della Dieta Mediterranea) è che tutti i parametri relativi alla bassa, media e alta qualità aderenza alla dieta mediterranea hanno avuto, ad un anno del progetto, una significativa miglioramento sopratutto rispetto alla bassa qualità.

Aggiungi un commento