Playoff, la Sir parte col piede giusto (3-0): cifre e commenti - Tuttoggi

Playoff, la Sir parte col piede giusto (3-0): cifre e commenti

Redazione

Playoff, la Sir parte col piede giusto (3-0): cifre e commenti

La paura fa 31 (a 29), poi Block Devils schiacciasassi su Monza | Soffre ma vince anche Civitanova, Trento senza problemi
domenica, 31/03/2019 - 21:41

Condividi su:


Playoff, la Sir parte col piede giusto (3-0): cifre e commenti

La Sir impiega un set (anche se interminabile) per calarsi nel clima playoff e tornare ad essere la formazione schiacciasassi vista per la gran parte della stagione regolare chiusa al primo posto. La paura fa 31 nel primo set: tanti sono i punti che servono per piegare la resistenza di Monza e scacciare i fantasmi della partita persa in casa (l’unica) proprio contro i brianzoli. Il sigillo su una prima frazione maratona arriva dopo aver annullato 5 palle set per Monza e lo firma il migliore dei Block Devils, il micidiale Leon, con un ace dei suoi.

Così come il punto del 3-0 arriva, sempre con un ace, da un altro uomo simbolo di questa Sir, capitan De Cecco. Ed il PalaBarton, può esplodere, con i suoi 3.600 tifosi.

La Sir Safety Conad Perugia esordisce nel migliore dei modi nei Playoff Scudetto Credem Banca, sconfigge 3-0 il Vero Volley Monza in gara 1 dei quarti di finale e si porta avanti nella serie che assegna un posto in semifinale.

L’ace di Leon, che fissa sul tabellone il 31-29, è stato lo spartiacque della partita. Da lì i Block Devils sciorinano grande volley, battono, murano ed attaccando a mille e soprattutto si esaltano in difesa con Colaci (nominato alla fine Mvp dai giornalisti presenti) versione Superman! Al resto pensano le tante bocche da fuoco perugine. Leon ne mette 15 (con 3 ace e 3 muri), Atanasijevic chiude con 13 (ed il 62% in attacco), Lanza si dimostra chirurgico in tanti contrattacchi (8 punti con il 73% sotto rete), Ricci e Podrascanin (8 e 7 punti) sono la solita linfa al centro della rete. Tutto diretto da Luciano De Cecco che distribuisce come di consueto con sapienza e lucidità e che mette a segno anche 4 punti con 3 muri ed un ace.

Tutto questo porta al 25-16 nel secondo set ed al 25-11 nella terza e conclusiva frazione con Monza (miglior realizzatore Dzavoronok con 8 palloni vincenti) che dopo un ottimo avvio cala alla distanza non trovando più le giuste contromisure in attacco.

Si chiude con i Block Devils a cantare davanti ai Sirmaniaci.

Uno a zero dunque per Perugia e serie che si sposta ora a Monza per gara 2 domenica prossima. Ma prima per i bianconeri si apre nuovamente lo scenario della Champions League. Mercoledì al PalaBarton spettacolo puro con l’attesissima gara d’andata di semifinale contro i quattro volte campioni dello Zenit Kazan. Le più grandi stelle del firmamento internazionale di scena sotto le volte di Pian di Massiano per una sfida di cruciale importanza in chiave qualificazione.

Il match

Formazione tipo per Bernardi al via. Bianconeri subito avanti con la coppia Leon-Atanasijevic (5-1). Monza torna subito a contatto con il muro di Yosifov e l’ace di Buchegger (5-4). Arriva la parità con il punto di Plotnytskyi (8-8). Altri tre per gli ospiti che scappano (8-11). Il primo tempo di Podrascanin riporta Perugia a -1 (10-11). Ancora il centrale serbo per la parità (12-12). I Block Devils rimettono il naso avanti dopo l’errore di Buchegger (14-13). Nuovo capovolgimento con il muro a tre di Monza che ferma Leon (15-16). Ace di Leon (17-16). Out l’attacco del martello cubano, Monza di nuovo a condurre (19-20). Ricci mette a terra il primo tempo del 23-23. In rete il servizio di Leon, set point Monza (23-24). Atanasijevic manda il set ai vantaggi (24-24). A segno Plotnytskyi (24-25) e poi Podrascanin (25-25). Ancora Plotnytskyi (25-26) e ancora Podrascanin (26-26). Altro set point per Monza (26-27) vanificato dall’errore al servizio di Plotnytskyi (27-27). Buchegger (27-28) e poi Leon (28-28). Ancora Leon, stavolta il set point è per Perugia (29-28). Parallela a terra di Dzavoronok (29-29). Fuori il servizio di Buchegger (30-29). Ace di Leon! Perugia avanti (31-29).

Seconda frazione con i Block Devils avanti grazie ai punti di Ricci (5-1). Distanze invariate dopo l’attacco di Leon (10-6). Ace di Podrascanin, poi super colpo di Lanza e poi attacco a terra di Leon (13-6). Doppio muro invalicabile di Ricci (16-7). A segno a muro anche capitan De Cecco (19-9). Atanasijevic chiude la diagonale del 23-13. Ancora l’opposto serbo per il set point (24-14). Chiude di seconda intenzione il neo entrato Seif (25-16).

Il terzo parziale si apre con l’ace di Podrascanin (2-1). +3 Perugia dopo i quattro tocchi fischiati a Monza (6-3). Ace di Leon poi chirurgico Lanza in contrattacco (8-3). Ancora Lanza e ancora in contrattacco (10-4). Maniout di Atanasijevic (12-5). Lanza prosegue il suo show con la pipe (15-6). Ricci mura ancora, imitato da Leon e poi da De Cecco (22-10). Atanasijevic firma il match point (24-11). Chiude subito capitan De Cecco con l’ace (25-11).

I commenti

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia): “Era importante partire bene e vincere in casa perché nei playoff il fattore campo è fondamentale. All’inizio abbiamo commesso molti errori tecnici, poi ci siamo sciolti, abbiamo giocato meglio e siamo contenti di essere partiti bene in questa serie”.

Thomas Beretta (Vero Volley Monza): “Siamo partiti belli carichi, nel primo set abbiamo avuto delle occasioni per chiuderlo, poi si è spenta la luce, una cosa che ci è già capitata. Adesso abbiamo davanti una settimana di tempo di allenarci bene ed affrontare in casa gara 2 al meglio”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – VERO VOLLEY MONZA 3-0 (31-29, 25-16, 25-11)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 13, Podrascanin 7, Ricci 8, Leon 15, Lanza 8, Colaci (libero), Hoag, Seif 1, Piccinelli, Berger, Della Lunga (libero), Hoogendoorn, Galassi. All. Bernardi, vice all Fontana.

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Buchegger 7, Beretta 2, Yosifov 5, Dzavoronok 8, Plotnytskyi 6, Rizzo (libero), Giannotti, Galliani, Ghafour 1, Buti 2, Botto. N.e.: Calligaro, Arasomwan, Picchio (libero). Soli, vice all. Parisi.

Arbitri: Giorgio Gnani – Umberto Zanussi

PERUGIA: 19 b.s., 6 ace, 43% ric. pos., 25% ric. prf., 59% att., 9 muri. MONZA: 14 b.s., 2 ace, 35% ric. pos., 20% ric. prf., 34% att., 6 muri.


Condividi su:


Aggiungi un commento