Riapre il parco del Pincio, prima tappa del Bibliotour - Tuttoggi

Riapre il parco del Pincio, prima tappa del Bibliotour

Redazione

Riapre il parco del Pincio, prima tappa del Bibliotour

Riapre domani il parco del Pincio di Assisi e vi si inaugura allo stesso tempo l’iniziativa Bibliotour, che offrirà in tutto 12 incontri
Mer, 08/07/2020 - 15:39

Condividi su:


Riapre il parco del Pincio, prima tappa del Bibliotour

Riapre il parco del Pincio e vi si inaugura allo stesso tempo l’iniziativa Bibliotour .

La Città di Assisi è stata infatti riconosciuta “Città che legge 2020-2021”, un attestato che consente di poter accedere a bandi e iniziative promossi dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani).

Al Pincio prima tappa del Bibliotour

Con questo prestigioso riconoscimento si inaugura domani 9 luglio, ore 18, “Bibliotour Assisi 2020 – La biblioteca si mette in moto” con la prima tappa che coincide con l’apertura del Parco Regina Margherita (Pincio) che sarà accessibile tutti i giorni dalle 7 alle 19 nell’area messa in sicurezza. Il programma prevede il laboratorio musicale dal titolo “Canti, storie e arcobaleni” con la musicoterapeuta Elisabetta Ciancaleoni.

Bibliotour, 12 appuntamenti con la lettura

“Bibliotour” conta 12 appuntamenti con la lettura e partendo dal centro storico si sposta poi nelle aree verdi delle frazioni fino a fine settembre. In questo mese sono organizzati eventi a Santa Maria degli Angeli, Petrignano e Torchiagina; ad agosto a Castelnuovo e Palazzo; a settembre a Costa di Trex, Tordandrea, Rivotorto, Capodacqua, Rocca Sant’Angelo e San Vitale.
La kermesse del libro è una delle tante iniziative volute e organizzate dalla Biblioteca Comunale di Assisi per diffondere  il piacere della lettura ai grandi e ai più piccoli.

Doppia soddisfazione

“Siamo doppiamente soddisfatti – ha affermato il sindaco Stefania Proietti – per la riapertura del Pincio, che è un polmone verde del centro storico, e per i cittadini rappresenta un luogo di particolare significato, e anche per il riconoscimento di “Città che legge” che testimonia l’intensa attività della nostra biblioteca”.