Parcheggi ad Assisi, conferme e novità: gratis i primi 20 minuti di sosta

Parcheggi ad Assisi, conferme e novità: gratis i primi 20 minuti di sosta

Redazione

Parcheggi ad Assisi, conferme e novità: gratis i primi 20 minuti di sosta

Dom, 20/09/2020 - 08:30

Condividi su:


Parcheggi ad Assisi, conferme e novità: gratis i primi 20 minuti di sosta

Novità e conferme tra le misure per i parcheggi della città. Con la riapertura delle scuole l’amministrazione comunale ricorda, in linea con i provvedimenti adottati l’anno scorso, una serie di iniziative relative ai parcheggi e ai trasporti per  studenti e familiari ma anche per tutti i cittadini. 

Gratuità per i primi 20 minuti

La prima è finalizzata ad agevolare  l’utilizzo dei parcheggi di Assisi. E’ stata confermata la GRATUITA’ della sosta per i primi 20 minuti a tutti coloro che parcheggiano a Piazza Matteotti. Una misura questa per favorire chi accompagna i bambini e i ragazzi a scuola e in genere per tutti i cittadini o visitatori che necessitano di una permanenza limitata. Per usufruire dell’agevolazione non bisogna andare in cassa ma recarsi direttamente all’uscita e vidimare il ticket preso all’entrata. 

Parcheggi ad Assisi: tariffa agevolata per i residenti

La seconda: è estesa a tutto l’anno la tariffa a 0,70 euro/ora del parcheggio di Piazza Matteotti per i residenti di tutto il territorio comunale. L’agevolazione già prevista in determinate fasce ora è full time per l’intero anno. Una sorta di flat park per incentivare l’utilizzo del parcheggio a prezzo scontato. Per usufruire della tariffa scontata è semplice: basta che l’automobilista mostri alla cassa un documento di identità attestante la residenza in Assisi. 

A causa dei lavori per la messa in sicurezza di via Ponte dei Galli , in via straordinaria, è GRATUITA la sosta nel parcheggio San Giacomo.  E’ stato infatti sospeso il pagamento per  i residenti,  i pendolari e coloro che hanno il permesso per accedere alla Ztl, e tutti i 120 posti  auto sono gratuiti per tutti.  

Gli abbonamenti scolastici

La terza iniziativa riguarda gli abbonamenti scolastici. L’amministrazione comunale, come già fatto per lo scorso anno scolastico, ha deciso di prendere a carico la differenza del costo degli abbonamenti scolastici extraurbani parificandoli a quelli urbani. “In pratica – fanno sapere dal Comune – la scelta della giunta guidata da Stefania Proietti è dettata dalla volontà di eliminare qualsiasi disparità di trattamento economico tra studenti che abitano nel territorio urbano e quelli che risiedono nelle frazioni e solo per questo costretti a pagare di più l’abbonamento per frequentare gli istituti scolastici della città. Quindi, anche quest’anno ai possessori di abbonamento scolastico extraurbano verrà riconosciuto un contributo pari alla quota eccedente il costo dell’abbonamento urbano (238 euro)“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!