Nocera Umbra, congresso Pd: Manali segretario ma c'è un ricorso

Nocera Umbra, congresso Pd: Manali segretario ma c’è un ricorso: “Congresso non valido”

Redazione

Nocera Umbra, congresso Pd: Manali segretario ma c’è un ricorso: “Congresso non valido”

Mar, 20/04/2021 - 09:46

Condividi su:


Tinti, Gasparri e Parroccini chiamano la commissione regionale di garanzia

La città delle acque, che si avvia ad una elezione amministrativa decisiva, si ritrova alle prese con un congresso del Pd al veleno. Congresso, quello del Pd di Nocera Umbra, che ha confermato il segretario reggente, Federico Manali, ma sul quale pende un ricorso. Lo scorso fine settimana le operazioni di voto, dopo un anno e mezzo di reggenza affidata proprio a Manali.

Congressi Pd, primi voti nei circoli: affluenza oltre il 70%

“Recuperati iscritti dispersi”

Dall’autunno 2019 – dice una nota dei dem – si è dovuto ripartire dalle macerie. Da subito, nell’autunno del 2019, abbiamo avviato un percorso di rilancio e rinnovamento del Partito comunale, lavorando sull’autocritica, sull’apertura e sulla partecipazione. Abbiamo cercato i tantissimi iscritti dispersi negli anni dal vecchio gruppo dirigente scissionista e coloro che nel Partito non ci sono voluti mai entrare. Passo cruciale, quello della costituzione della piattaforma RicostruiAmo Nocera, con cui si è tentato di sostanziare i nostri propositi insieme ai cittadini, aprendoci alla partecipazione di tutti“.

“Congresso regolare”

Il Pd ricorda il ritorno in consiglio comunale, grazie all’iscrizione della consigliera Annamaria Cacciamani. “Puntiamo a chiudere il nostro secondo tesseramento molto più che raddoppiando il numero degli iscritti rispetto al 2019. È partendo da questi presupposti, che come circolo dobbiamo continuare il percorso avviato e del quale abbiamo raccolto e stiamo raccogliendo i frutti, in termini di adesione, di vitalità, di credibilità.
È per queste ragioni che è stato confermato, come candidato unico, il Segretario Federico Manali, convinti che la continuità nel lavoro svolto possa far crescere ulteriormente il Partito Democratico di Nocera Umbra. Il nostro congresso si è svolto regolarmente ed è stato un importante momento di rilancio
“.

Congresso Pd: “Polemiche sterili”

Quindi il cenno alle polemiche: “Spiace constatare le polemiche sterili di alcune persone che, al contrario nostro, nonostante le continue aperture per tentare di includere, vogliono impedire la ricostruzione che stiamo svolgendo. Riteniamo inaccettabile l’entrare ed uscire dal Partito secondo bisogno, riteniamo grave l’incapacità di rispettare le regole minime di convivenza in una comunità politica. Noi, come PD di Nocera Umbra, crediamo in un Partito diverso, in cui la base sia la vita quotidiana di una comunità democratica, fatta di partecipazione e impegno costante, di costruzione e costruttività, di rispetto delle persone e delle regole di convivenza“.

Parità nelle urne: risultato a rischio

La questione è quella di una seconda lista, presentata da Donatello Tinti, Giorgio Gasparri e Giuseppe Parroccini. “Da una parte c’era la ricandidatura del Segretario reggente e uscente Federico Manali collegato alla lista regionale facente capo a Tommaso Bori – dicono i tre – dall’altra il tentativo di lista alternativa e locale denominata “Nocera Umbra e L’Appennino”  con candidato segretario l’ex sindaco di Nocera Umbra Donatello Tinti seguito da Giorgio Gasparri e Giuseppe Parroccini. Per una serie di infiniti ostacoli, a parere degli interessati , ingiustificati e contrari al Regolamento e allo statuto del Partito medesimo, la lista è stata esclusa dalla competizione“.

Ipoteca sulle alleanze per le amministrative

Ieri il ricorso alla Commissione regionale di garanzia, per chiedere l’annullamento del congresso. “Nonostante le forzature le votazioni si sono comunque svolte e hanno visto un pareggio tra la lista Manali/Bori e le schede bianche messe nell’urna dai sostenitori dell’altra lista lasciando così il Circolo PD di Nocera Umbra senza Segretario. Tale risultato mette fortemente in discussione il lavoro svolto dalla precedente Segreteria e pone una ipoteca su tutte le alleanze fin qui dichiarate a nome del PD, non ultima quella annunciata tramite stampa il giorno del Congresso di un Candidato Sindaco espressione del centro-sinistra PD compreso“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!