Morte di Flavio e Gianluca, il Questore di Terni "Non è cambiato nulla, gli adulti siano responsabili" VIDEO - Tuttoggi

Morte di Flavio e Gianluca, il Questore di Terni “Non è cambiato nulla, gli adulti siano responsabili” VIDEO

Luca Biribanti

Morte di Flavio e Gianluca, il Questore di Terni “Non è cambiato nulla, gli adulti siano responsabili” VIDEO

"A Terni devono cambiare le cose, i giovani cercano lo sballo"
Ven, 17/07/2020 - 13:06

Condividi su:


Morte di Flavio e Gianluca, il Questore di Terni “Non è cambiato nulla, gli adulti siano responsabili” VIDEO

La morte di Flavio e Gianluca, i due ragazzi morti a Terni dopo aver assunto un mix letale di droghe, ha lasciato una ferita ancora aperta in città.

Il Questore di Terni, dott. Roberto Massucci, a margine di una conferenza di stampa per l’ennesima operazione antidroga, è tornato sull’argomento, preoccupato per il comportamento degli adolescenti ternani e per il ruolo che gli adulti svolgono nel controllo sociale.

“Morte di Flavio e Gianluca responsabilità degli adulti”

Morte di Flavio e Gianluca, il Questore di #Terni duro contro la città "Continua a non esserci responsabilità". Stretta sui controlli nel mondo dei #giovani.

Publiée par TuttOggi sur Vendredi 17 juillet 2020

“La morte di questi due ragazzi è una responsabilità della comunità – ha ammonito il Questore – e ci si aspettava che questa responsabilità avesse un riscontro sul territorio. Temo che a pochissimi giorni dai funerali di Flavio e Gianluca, in questa provincia, questa responsabilità ancora non si è vista. Vedo che accadono esattamente le stesse cose che accadono che accadevano prima. Il tema non è che ci sono spacciatori che si trovano in tutti gli angoli, ma ci sono giovani che sono alla ricerca della ‘migliore’ maniera di arrivare allo sballo e questa è una responsabilità degli adulti”.

“A Terni devono cambiare le cose”

“La responsabilizzazione dei giovani passa attraverso quello degli adulti e io questa responsabilità non la vedo. L’auspicio – incalza il Questore – e il messaggio che vorrei consegnare a tutti è che, superato il momento di dolore, ora siamo a un bivio: continuare a fare che si faceva prima o passare ai fatti e cambiare le cose”.

Controlli serrati nel mondo dei giovani

“Ho già dato mandato ai miei uomini – sottolinea ancora Massucci – di serrare i controlli sul mondo giovanile e ogni qual volta troveremo un minore che abbia fatto uso di droga o alcool, chiamerò i genitori e con loro discuterò. Ho parlato anche con il Procuratore presso il Tribunale dei Minori e la stessa Procura verrà chiamata a indagare anche sulla corretta applicazione del principio di potestà genitoriale che non è un principio astratto, ma contiene doveri, obblighi morali e giuridici. Quando si fa appello alla responsabilità bisogna dare contenuti. Noi ci siamo nel dare contenuti e ci aspettiamo che la collettività possa dare espressione a dei fatti conreti e che sul campo si riscontri una vera inversione di tendenza”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!