L'Umbria chiede a Figliuolo più vaccini e aspetta il nuovo farmaco anti Covid

L’Umbria chiede a Figliuolo più vaccini e aspetta il nuovo farmaco anti Covid da 5 pasticche

Massimo Sbardella

L’Umbria chiede a Figliuolo più vaccini e aspetta il nuovo farmaco anti Covid da 5 pasticche

Ven, 28/05/2021 - 08:46

Condividi su:


Sperimentate 5 pasticche che nei primi 5 giorni possono bloccare gli effetti del virus | Vaccinazioni, da oggi le pre-adesioni dei 30-39enni

L‘Umbria chiede al generale Figliuolo più vaccini. E aspetta il nuovo farmaco anti Covid. Cinque pasticche, che se prese nei primi 5 giorni dalla comparsa dei sintomi del virus risultano in grado di bloccare la progressione della malattia. Almeno secondo i risultati degli studi che si stanno completando.

Il nuovo farmaco

“Per combattere il Covid – spiega l’assessore regionale umbro, Luca Coletto – sappiamo tutti che i vaccini sono fondamentali, ma allo studio c’è anche un farmaco che può essere somministrato all’inizio dell’insorgenza della patologia per cinque giorni. Come abbiamo sempre detto – aggiunge l’assessore – il Covid si combatte in maniera integrata quindi con distanziamento, mascherina, vaccini e anche cure domiciliari”.

I vaccini

Oggi, nell’incontro che si terrà a Palazzo Donini nella prima parte della visita di Figliuolo in Umbria, la Regione chiederà l’invio di una quota aggiuntiva di vaccini. Quella che era stata promessa anche dal ministro Speranza. La Regione insiste nel ricordare che l’Umbria è stata la prima ad essere colpita dalla terza ondata, caratterizzata dalla presenza di varianti. Ed anche ora che si sta avviando verso la zona bianca, l’Umbria chiede di essere messa in sicurezza il prima possibile.

Le date delle vaccinazioni

Da oggi (venerdì 28 maggio) sul portale vaccinazioni della Regione Umbria possono dare la propria adesione coloro che hanno tra i 30 e i 39 anni. Che poi riceveranno un sms con la data e il luogo della vaccinazione. Che avverrà tra il 1° e il 15 luglio, secondo il programma indicato dalla Regione, sulla base delle dose di vaccino attese.

La vaccinazione degli over 50 dovrebbe partire il 1° giugno.

Quella degli over 40 il 16 giugno.

Dal 16 luglio quella dei giovani tra16 e 29 anni, che potranno pre-aderire sul portale dal 30 maggio.

La giornata umbra del generale Figliuolo

Il commissario Figliuolo, dopo l’incontro a Palazzo Donini, sarà a Bastia Umbra per un vertice con la task force vaccinale. Per fare il punto sull’andamento della campagna in Umbria.

Quindi inaugurerà all’ospedale di Perugia le nuove terapie intensive modulari. Finalmente pronte, pur con tre mesi di ritardo da quando il suo predecessore, Arcuri, ne aveva firmato l’affidamento dei lavori.

Nel pomeriggio Figliuolo visiterà il punto vaccinale allestito a Solomeo nello spazio messo a disposizione da Brunello Cucinelli.

Le imprese che vogliono vaccinare

Uno spazio, come quello della Rocchetta, attualmente utilizzato per la vaccinazione della popolazione. La somministrazione dei farmaci ai dipendenti delle aziende disponibili a farlo a proprie spese (hanno stilato un elenco Confindustria e Cna, pronti anche gruppi della grande distribuzione) non può ancora essere avviata.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!