La tifernate Alessandra Colcelli Gasperini premiata in Quirinale da Mattarella - Tuttoggi

La tifernate Alessandra Colcelli Gasperini premiata in Quirinale da Mattarella

Redazione

La tifernate Alessandra Colcelli Gasperini premiata in Quirinale da Mattarella

Riconoscimento speciale del Capo dello Stato ad Inner Wheel Italia nella giornata mondiale per la ricerca sul Cancro
Mar, 25/10/2016 - 14:52

Condividi su:


La tifernate Alessandra Colcelli Gasperini premiata in Quirinale da Mattarella

Vorrei condividere con tutti il prestigioso riconoscimento che il Presidente della Repubblica ha voluto conferire all‘Inner Wheel Italia al Palazzo del Quirinale, in occasione della Giornata Nazionale per la Ricerca sul Cancro svoltasi a Roma. Una grande emozione e orgoglio poter rappresentare, davanti al Capo dello Stato, tutte le socie che hanno collaborato in sinergia con Airc in ogni angolo d’Italia a favore della ricerca oncologica. Orgoglio ed emozione aver rappresentato anche la mia città e la mia regione, da sempre in prima linea sul versante della solidarietà e della promozione della tutela e vicinanza alle persone bisognose

IMG-20161024-WA0004E’ quanto dichiarato da Alessandra Colcelli Gasperini, presidente del Consiglio Nazionale dell’Inner Wheel Italia, subito dopo la cerimonia di consegna dell’ambito attestato di apprezzamento dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla presenza delle più alte cariche dello Stato e del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Ad Airc, nella figura del dottor Jonas Maniaz, rivolgo un sentito grazie per aver voluto segnalare l’operosità della nostra associazione nei confronti della ricerca“, ha concluso Colcelli Gasperini.

Lo stesso sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta si è congratulato con la presidente Gasperini per “l’importante e significativo attestato che rafforza ancora di più anche il legame che la città ha da sempre con il volontariato ad ogni livello e che in questo caso, grazie all’Inner Wheel, all’impegno delle socie e della presidente è stato riconosciuto ai massimi livelli istituzionali. Un motivo di orgoglio ed uno stimolo a proseguire su questa strada“.


Condividi su:


Aggiungi un commento