La SpoletoNorcia in Mtb verso il “ritorno a casa” tra assicurazioni e fibrillazioni

La SpoletoNorcia in Mtb verso il “ritorno a casa” tra assicurazioni e fibrillazioni

Grazie alla mediazione dell’assessore regionale Chianella ed all’impegno di Ada Urbani riavvicinamento tra Comune di Spoleto e comitato organizzatore “Ora tavolo tecnico”

share

La SpoletoNorcia in Mtb verso il ritorno a casa, dopo la rottura dei mesi scorsi tra il comitato organizzatore e il Comune di Spoleto. La sesta edizione della cicloturistica, infatti, il 1 settembre 2019 dovrebbe partire dalla città del Festival, come gli anni passati. Mancano da definire alcune questioni, ma il riavvicinamento tra le parti è realtà, grazie all’intermediazione dell’assessore regionale Giuseppe Chianella – da sempre sostenitore della manifestazione così come dell’importanza dell’ex ferrovia Spoleto – Norcia – ed all’impegno dell’assessore comunale Ada Spadoni Urbani.

Dopo mesi di rapporti tesi, quindi, finalmente entrambe le parti hanno fatto un passo. Anche se le garanzie offerte dall’assessore Urbani al comitato organizzatore della SpoletoNorcia in Mtb avrebbero creato qualche fibrillazione all’interno della Giunta comunale. La posizione più fredda, come noto, è finora sempre stata quella del sindaco Umberto de Augustinis, che nei mesi scorsi si era rifiutato di incontrare gli organizzatori vista l’esistenza di un’inchiesta sulla passata edizione dell’evento, o meglio sulle procedure amministrative alla base del bando Erasmus+ “SportGiveChance” al cui interno era inserito l’evento in mountain bike 2018.

L’indagine penale – avviata su segnalazione in Procura da parte dello stesso primo cittadino – secondo quanto trapela non interesserebbe però le associazioni private organizzatrici della SpoletoNorcia in Mtb e questo avrebbe aiutato a spianare la strada verso il riavvicinamento. Anche la Lega negli ultimi mesi ha lavorato alacremente per cercare di distendere i rapporti, conscia dell’importanza dell’evento per la città, per le sue ricadute turistiche e promozionali.

Ora quindi la svolta: dopo l’incontro che si è tenuto in Regione nei giorni scorsi, l’Mtb club Spoleto per conto dell’intero comitato organizzatore (di cui fa parte anche l’associazione I Cento Comuni) ha inviato una lettera al Comune. E l’ente con una criptica nota nelle ultime ore ha dato di fatto la sua disponibilità agli organizzatori: “A seguito della richiesta pervenuta al Comune da parte dell’ASD MTB Club Spoleto, la Giunta, guidata dal sindaco Umberto de Augustinis, ha concesso il nulla osta allo svolgimento della 6a edizione della Spoleto Norcia in MTB che è in programma dal 30 agosto al 1 settembre”.

Ora arriva anche la posizione ufficiale del comitato organizzatore: “Facendo riferimento agli articoli usciti nelle ultime ore ed incentrati su un comunicato stampa della Giunta Comunale avente come oggetto un “nulla osta” da parte della Giunta stessa allo svolgimento della VI edizione de La SpoletoNorcia in MTB, segnaliamo che, al momento della redazione di questo Comunicato, non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale tramite i canali ordinari. L’intero Comitato Organizzatore apprende con favore quello che appare essere un ri-avvicinamento con l’intera Amministrazione Comunale di Spoleto. Attendiamo, pertanto, informazioni ufficiali prima di esprimerci e auspichiamo si arrivi più in fretta possibile a completare tutti i passaggi concordati tra le parti, nell’incontro avuto preso gli uffici dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture, Giuseppe Chianella, in modo da poter al più presto attivare un tavolo tecnico che si occupi di tutta la fase autorizzativa e che porti finalmente a confermare che la sede della VI edizione de La SpoletoNorcia in MTB sarà di nuovo Spoleto.  Da parte nostra cercheremo di mantenere il più stretto riserbo sulla questione, onde riuscire a raggiungere il risultato sperato e fortemente invocato dalla Città”.

Insomma, ancora rimane un po’ di strada da fare per confermare ufficialmente la partenza da Spoleto dell’evento 2019. In primis la firma di un protocollo d’intesa, come chiesto dal comitato organizzatore. Quanto a quest’ultimo, la sua composizione rimane la stessa di sempre, nonostante alcuni rumors  che davano l’associazione I Cento Comuni come fuori dall’organizzazione. Cosa che invece viene smentita dallo stesso comitato organizzatore, che rimane compatto.

A salutare con favore il riavvicinamento tra le parti sono Spoleto Popolare e Alleanza Civica, che non rinunciano a qualche stilettata al primo cittadino. “Finalmente dopo le tante sollecitazioni della città e le richieste di ripensamento, – sostengono i consiglieri di minoranza – il sindaco de Augustinis ha riconosciuto i propri errori ed ha deciso di tornare sui suoi passi rinunciando all’ipotesi di un bando per trovare un nuovo organizzatore dell’evento e, mettendo da parte i dubbi sollevati sulle gravi irregolarità dell’ultima edizione,  ha deciso di affidare la manifestazione a chi ha già dimostrato con capacità ed efficienza di saper organizzare una manifestazione bellissima e capace di esprimere grandi numeri. Spoleto non si può permettere di perdere una manifestazione così importante! Ne siamo stati da sempre convinti e continueremo a batterci perché ciò non accada!”.

share

Commenti

Stampa