Incidente lungo la Sp 103 della Montesca, muore 50enne tifernate - Tuttoggi

Incidente lungo la Sp 103 della Montesca, muore 50enne tifernate

Davide Baccarini

Incidente lungo la Sp 103 della Montesca, muore 50enne tifernate

L'uomo si era schiantato contro un albero due giorni fa | Le parole del sindaco
Dom, 21/02/2016 - 10:00

Condividi su:


Incidente lungo la Sp 103 della Montesca, muore 50enne tifernate

Venerdì 19 febbraio era uscito di strada con la propria auto finendo la sua corsa contro un albero lungo la strada provinciale 103 della Montesca, che dalla Villa omonima porta a Città di Castello. L’uomo, il 50enne tifernate Mario Mari, era poi stato estratto dall’auto dai Vigili del Fuoco e trasportato all’ospedale dal 118 in condizioni molto gravi. Ieri pomeriggio, purtroppo, le sue condizioni sono peggiorate drasticamente fino al decesso.

Queste le dichiarazioni del sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta dopo la tragica notizia:

Dolore e sgomento per la tragica scomparsa di Mario Mari: sono i sentimenti prevalenti che, in queste ore pervadono la comunità tifernate ed, in particolare, tutti coloro che hanno avuto la fortuna e l’onore di conoscerlo e di apprezzarne le doti umane e professionali, la dedizione e passione con cui ha portato avanti anche diverse attività nel volontariato sociale e sportivo. Alla famiglia Mari, alla madre Carola, al fratello Carlo, ai parenti e agli amici giungano le più sentite condoglianze e vicinanza dell’amministrazione comunale e della comunità. Un vero e proprio punto di riferimento di numerose iniziative che da decenni animano la vita della nostra città, che tutti noi eravamo abituati spesso ad incontrare e salutare in diversi luoghi pubblici ed in particolare nel corso delle sue consuete passeggiate lungo la strada che conduce alle terme di Fontecchio, che amava frequentare. Il suo sorriso e la sua voglia di vivere ci mancheranno tanto, ma saranno, ne sono sicuro, per tutti noi, esempio da seguire e da trasmettere ai nostri figli e alle giovani generazioni


Condividi su:


Aggiungi un commento