IL PDL FOLIGNATE FESTEGGIA IL 150° ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA DONANDO AI CITTADINI IL TRICOLORE (Foto TuttOggi.info) - Tuttoggi

IL PDL FOLIGNATE FESTEGGIA IL 150° ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA DONANDO AI CITTADINI IL TRICOLORE (Foto TuttOggi.info)

Redazione

IL PDL FOLIGNATE FESTEGGIA IL 150° ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA DONANDO AI CITTADINI IL TRICOLORE (Foto TuttOggi.info)

Gio, 17/03/2011 - 15:44

Condividi su:


IL PDL FOLIGNATE FESTEGGIA IL 150° ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA DONANDO AI CITTADINI IL TRICOLORE (Foto TuttOggi.info)

Una bandiera italiana. È questo il dono che il Gruppo Consiliare e il Coordinamento Comunale del Pdl della città di Foligno ha voluto offrire nella mattinata di ieri, ai cittadini e alle testate giornalistiche, per iniziare i festeggiamenti del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. “È un’iniziativa piccola e simbolica, ma per noi molto significativa, soprattutto con voi giornalisti, in quanto voce dei cittadini” ha esordito Massimo Maggiolini. “Perché il tricolore? Abbiamo un rapporto importante con la bandiera – ha spiegato il segretario e consigliere comunale Pdl –. Il Popolo della Libertà è il risultato della fusione di due grandi partiti, Forza Italia e Alleanza Nazionale, che avevano già nel loro simbolo il tricolore. Anche se con qualche stonatura, poi, siamo soliti cantare l’inno nazionale. Insomma, non abbiamo inventato nulla, non ci serviva il 150° per essere vicini ai simboli che abbiamo voluto usare come valori”. “Più di altri sentiamo nostra questa festa” gli ha fatto eco il capogruppo Pdl in Consiglio Comunale Riccardo Meloni. “Abbiamo grandi radici e siamo partiti con tante anime, ma abbiamo da sempre una sola bandiera, alla quale ci sentiamo davvero vicini. Diamo dunque modo di festeggiare tutti insieme autotassandoci”. Per il consigliere comunale Marco Cesaro, “il tricolore è nel cuore, è qualcosa che ci rappresenta e ci rappresenterà sempre, ma non più tardi di qualche anno fa era un po’ bistrattato. Oggi ci fa piacere sapere che tutto l’arco istituzionale è tricolore. Sono d’accordo col sindaco di Foligno Nando Mismetti quando all’inaugurazione della Sala dei Gonfaloni ha detto che l’Italia è una e indivisibile e dobbiamo guardare al futuro. Una delle grandi sfide sarà sicuramente quella di saper integrare nelle scuole i bambini italiani con quelli di origine non italiana. In quella mattina è mancato però qualcosa: il suono dell’inno nazionale. È assolutamente fondamentale e chiederemo che venga fatto in Consiglio Comunale per tutto il 2011”.
Le conclusioni sono affidate a Daniele Mantucci, leader del centrodestra folignate, secondo cui “può sembrare banale, stiamo facendo quello che stanno facendo tutti, ma 15 anni fa, prima di Berlusconi, le bandiere erano quasi scomparse e l’inno lo cantavano i socialisti. Ora le cose sono cambiate, ma quello che oggi sembra normale 15 anni fa non lo era”.
Dopo la consegna del tricolore, un buffet ha festeggiato l’anniversario e l’evento al brindisi di “Viva l’Italia”.

(Elisa Panetto)

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!