Il Duomo di Orvieto alla Conferenza Europea delle Cattedrali - Tuttoggi

Il Duomo di Orvieto alla Conferenza Europea delle Cattedrali

Marco Menta

Il Duomo di Orvieto alla Conferenza Europea delle Cattedrali

Dom, 11/07/2021 - 07:53

Condividi su:


Alla Conferenza europea delle Cattedrali c'è anche il Duomo di Orvieto, con i lavori di restaurazione eseguiti e gli interventi in programma.

Il Duomo di Orvieto, con i relativi programmi di restaurazione, al centro della Conferenza europea delle Cattedrali tenutasi a Malta. Allo European Cathedrals Malta Conference, infatti, l’Opera del Duomo di Orvieto ha presentato i programmi di conservazione della cattedrale. Presenti, tra gli altri, studiosi provenienti da vari paesi, il Ministro del Turismo maltese, Clayton Bartolo, e l’Ambasciatore presso la Santa Sede, Frank Zammit.

In primo piano gli interventi dei prossimi mesi al Duomo di Orvieto

Alla conferenza, inoltre, hanno partecipato il Presidente dell’ Opera del Duomo di Orvieto, Andrea Taddei, e l’ingegnere Gerardo De Canio di Enea. Quest’ultimo, in particolare, ha messo a confronto le diverse esperienze continentali, nell’ambito della conservazione dei beni artistici, in relazione sia alle opere d’arte, sia alle strutture secolari delle cattedrali europee. In tale contesto, poi, sono stati approfonditi il lavoro svolto per la conservazione del Duomo di Orvieto. Particolare rilevanza, inoltre, ha avuto la presentazione dei nuovi programmi d’intervento che la Fabbriceria Orvietana porterà a termine nei prossimi mesi.

“Tecnologie innovative per risultati di eccellenza nazionale”

La presenza dell’Opera alla conferenza – spiega il Presidente Taddei – rappresenta un elemento che evidenzia non solo l’attenzione della Fabbriceria per la conservazione della Cattedrale, ma anche la scelta di impiegare tecnologie altamente innovative per ottenere risultati di eccellenza internazionale”. “Partecipare alla conferenza di Malta – continua – è per l’Opera un traguardo importante“.

Le statue degli Apostoli di nuovo nella navata centrale

Sul piano tecnico l’ingegner De Canio, invece, ha rimarcato l’assoluto ruolo artistico e architettonico del Duomo di Orvieto. Ha inteso puntualizzare, infine, i diversi aspetti del meticoloso lavoro di conservazione; in particolare quelli atti alla ricollocazione delle statue degli Apostoli nella navata centrale della Cattedrale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!