Foligno Calcio: sfiorata la vittoria. A Gavorrano va in onda la solita storia - Tuttoggi

Foligno Calcio: sfiorata la vittoria. A Gavorrano va in onda la solita storia

Redazione

Foligno Calcio: sfiorata la vittoria. A Gavorrano va in onda la solita storia

Lun, 29/10/2012 - 13:13

Condividi su:


Francesco Balucani

E’ successo di nuovo. Sotto la pioggia scrosciante, giunta ad appesantire il campo nel piccolo paese di Gavorrano, in Toscana, il Foligno calcio ha ottenuto con merito un fragile vantaggio conservato per quasi tutta la partita, senonché, a pochi secondi dal termine, i padroni di casa hanno acciuffato un pareggio cui pochi ormai credevano – nello stadio e fuori. 1-1 alla fine del match. Merito della tenacia dimostrata dalla squadra allenata da Renato Buso, o della pochezza offertaci dalla retroguardia biancoazzurra? Forse una commistione delle due cose. Certo, appare troppo semplice incolpare una difesa che, in vero, ha risposto bene alle necessità del campo, perlomeno fino al gol subito. Tuttavia, la nitida disattenzione che ha portato alla rete di Gurma, offre solidi argomenti a tutti coloro che cercano un capro espiatorio efficace.
I falchetti partono in quarta. Complice magari un Gavorrano dalle qualità tecniche non proprio ottimali, i ragazzi di Monaco si dimostrano capaci di poter comandare il gioco sin dal fischio d’inizio. Dopo soli tredici minuti, arriva la rete: Gaeta verticalizza con maestria per Balistreri, il quale – complice una mezza papera dell’estremo difensore avversario Addario – insacca la sfera. E’ la prima realizzazione per la punta biancoazzurra e tutti la attendevano con ansia. Finalmente, il bomber si è sbloccato. In ogni caso, la mezz’ora successiva vede i falchetti prevalere visibilmente sugli avversari. La retroguardia risponde bene quando chiamata in causa, il centrocampo svolge un buon lavoro in camera di regia e il reparto offensivo mette ripetutamente paura alla difesa avversaria.
Nella ripresa, gli equilibri appaiono sensibilmente mutati. I padroni di casa reagiscono con convinzione allo svantaggio subito e si fanno protagonisti di svariate azioni salienti. Moscati, Gurma e Zane mettono alla prova la solidità della difesa ospite senza però incidere sul risultato. Al 26’, Balistreri non coglie l’occasione per rafforzare il vantaggio guadagnato dalla sua squadra e su invito di Pupeschi – ottima la sua prestazione – non inquadra lo specchio della porta con un’incornata che esce di poco a lato. Ci mette del suo anche Gaeta nel far sussultare gli spettatori presenti – pochi per la verità: prima con una punizione di seconda che si infrange sulla barriera apposta da Addario, poi con un tiro dalla distanza che sfiora la parte alta della traversa. Infine – come più volte accaduto dall’inizio di questo campionato – saranno gli avversari a sfruttare il mancato consolidamento del vantaggio biancoazzurro: a pochi secondi dal termine, Lo Sicco serve Gurma, che, libero dalla marcatura, batte di testa Piacenti, regalando ai suoi la gioia del pareggio. Non c’è più tempo per fare altro e l’arbitro pone fine all’incontro con il triplice fischio.
Qualcosa da recriminare agli ospiti effettivamente c’è. Tralasciando l’ennesimo svarione difensivo del Falco – comprensibile se si pensa che una partita dura novanta minuti – i biancoazzurri hanno nuovamente mancato di rafforzare un vantaggio che, con un solo gol di scarto, appare inevitabilmente troppo fragile.
Riportiamo le dichiarazioni di Francesco Monaco, tecnico del Foligno, rilasciate al termine dell’incontro: “Il primo tempo ci ha visto protagonisti indiscussi, ma nel secondo ci siamo abbassati troppo e abbiamo finito per incassare la rete. E’ un vero peccato, perché tutto è nato da un lancio di 40 metri che poteva essere letto in modo migliore. Un brutto errore, ma nel complesso la prestazione è confortante. In futuro dovremo essere bravi a mantenere alta la concentrazione fino alla fine.”

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!