Due Famiglie Ucraine ospitate a Ruscio di Monteleone di Spoleto - Tuttoggi

Due Famiglie Ucraine ospitate a Ruscio di Monteleone di Spoleto

Redazione

Due Famiglie Ucraine ospitate a Ruscio di Monteleone di Spoleto

Sab, 26/03/2022 - 08:01

Condividi su:


Il sindaco Angelini: “Importante la generosità del nostro concittadino Emanuele Melasi che ha messo a disposizione la sua casa delle vacanze”

il 24 marzo sono arrivate dalla città di Kiev in Ucraina 2 famiglie a Monteleone di Spoleto, ospitate generosamente nella casa di Emanuele Melasi nella frazione di Ruscio, una casa di vacanza. Le due mamme hanno ringraziato dell’ospitalità e dell’accoglienza le Istituzioni a partire dal Sindaco fino ad arrivare alla Polizia Locale e Carabinieri che si sono messi a disposizione in questo momento così delicato della loro vita.

Con una parola …”shock” , rivolta al Sindaco Marisa Angelini, insieme ad un sorriso di gratitudine, una delle 2 mamme voleva a voluto dire “siamo sorprese e commosse da tanta calorosa accoglienza e finalmente in un posto sicuro”.

Anche il Presidente della ProRuscio Ottaviani, ha voluto salutare a nome di tutti i soci, i nuovi cittadini della frazione: “siamo lieti di accogliere nella piccola frazione di Ruscio le due giovani famiglie provenienti dall’Ucraina, orgogliosi della generosità del compaesano Emanuele Melasi che ha messo a completa disposizione la sua casa “delle vacanze”!

Questo gesto speriamo che possano far ritrovare un po’ della serenità, quella che una brutale guerra ha strappato loro – ha concluso Ottaviani”.

“I servizi sociali del comune con l’ausilio della Polizia Locale – ha detto il Sindaco Marisa Angelini – provvederanno ad affiancare le due mamme nei servizi socio sanitari necessari compreso l’inserimento nella scuola dell’infanzia e primaria .

A tal proposito l’Assessore Paola Agabiti della Regione dell’Umbria ha annunciato che L’Umbria è in prima linea per l’accoglienza degli studenti profughi ucraini.

L’attivazione di un programma straordinario di interventi nella nostra Regione, permetterà l’inclusione e l’integrazione di studenti in età prescolare, scolare e universitari, provenienti dalle aree del conflitto, attraverso una disponibilità di risorse complessive fino a 350 mila euro.

L’Umbria vuole concretamente fare la sua parte in questo tragico momento che affligge la popolazione ucraina”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!