Distilleria dona 6.000 litri di alcool denaturato rosa agli ospedali umbri - Tuttoggi

Distilleria dona 6.000 litri di alcool denaturato rosa agli ospedali umbri

Redazione

Distilleria dona 6.000 litri di alcool denaturato rosa agli ospedali umbri

Il prodotto distribuito anche in tutte le altre aziende sanitarie della regione. La distilleria: “Se necessario pronto ad altre forniture gratuite”
Mer, 29/04/2020 - 16:13

Condividi su:


Distilleria dona 6.000 litri di alcool denaturato rosa agli ospedali umbri

Da febbraio, da quando cioè l’emergenza Coronavirus ha travolto l’Italia, non solo mascherine e gel disinfettante per le mani sono diventati beni rari, ma anche l’alcool denaturato rosa a novanta gradi è andato rapidamente a mancare. 

Per questa ragione Gianluca Di Sarno, proprietario della storica Distilleria di Ponte Valleceppi, ha deciso di donare agli ospedali di tutta l’Umbria 6.000 litri di alcool destinato alle esigenze operative delle Aziende Sanitarie regionali e degli operatori sanitari in prima linea nella lotta al Covid 19. 

10 bancali di alcool consegnati a Onnis

La fornitura, composta da 10 bancali contenenti 6.000 flaconi da un litro confezionato in 500 cartoni da 12 pezzi, è stata consegnata materialmente il 29 aprile scorso nelle mani del Commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Antonio Onnis.

Consapevole del continuo consumo negli ospedali e in tutti i presidi medici dell’Umbria” ha detto Gianluca di Sarno “ho scelto di donare una quantità di alcool rosa in quanto prodotto essenziale per un corretto funzionamento della strutture del nostro sistema sanitario regionale. In un momento di oggettiva difficoltà, spero che questa fornitura possa aiutare i tanti medici e infermieri che si sono prodigati per curare e confortare i malati di Covid 19. E che possa essere di sostegno per arginare l’epidemia anche nella nostra regione”.

Ecco come è stato ripartito l’alcool

Considerata l’importanza di tale prodotto sia per la preparazione dei gel disinfettanti che per la routinaria attività di pulizia e disinfezione dei reparti ospedalieri e degli uffici tecnici e amministrativi, in ottica di condivisione regionale delle risorse aziendali, il commissario straordinario Onnis, insieme al responsabile della farmacia ospedaliera Alessandro D’Arpino, hanno proposto di condividere il materiale donato con le altre aziende sanitarie della Regione.

I seimila litri, dal valore economico di 25mila euro, sono stati così distribuiti:

  • 1200 litri all’Ospedale di Città di Castello;
  • 1800 litri alla Farmacia dell’azienda ospedaliera di Perugia;
  • 1200 litri all’Ospedale di Foligno;
  • 1200 litri presso la sede Asl 2 (magazzino Farmaceutico) di Terni;
  • 600 litri all’Ospedale di Terni.

Distilleria pronto a donare altro materiale

La collaborazione tra Gianluca Di Sarno e l’Azienda Ospedaliera di Perugia potrebbe, poi, continuare. Nell’incontro, tenutosi oggi presso la Direzione del Santa Maria della Misericordia, con il Commissario straordinario, Di Sarno si è reso disponibile a fornire, in caso di necessità, altre partite gratuite di alcool rosa e reperire nuove materie prime, come l’alcool denaturato speciale, da utilizzare per la produzione del gel disinfettante per le mani.


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!