Diocesi mette in vendita chiese e canoniche per le pensioni dei sacerdoti - Tuttoggi

Diocesi mette in vendita chiese e canoniche per le pensioni dei sacerdoti

Davide Baccarini

Diocesi mette in vendita chiese e canoniche per le pensioni dei sacerdoti

Gio, 10/06/2021 - 13:21

Condividi su:


L'Istituto diocesano per il sostentamento del clero di Città di Castello liquida alcuni beni immobili (sacri e non) dismessi in Altotevere

Non solo case e terreni. Da oggi in vendita vanno anche ex chiese e canoniche, un tempo appartenute ai parroci altotiberini.

Queste particolari “offerte immobiliari” si possono trovare sul sito dell’Istituto diocesano per il sostentamento del clero di Città di Castello, Ente ecclesiastico che provvede ad integrare le remunerazioni ai sacerdoti che svolgono servizi pastorali nella Diocesi tifernate, affiancandoli con funzioni assistenziali e previdenziali integrative e autonome.

Tra fede, legittima difesa e…donne. Il ‘prete dei fucili’ si “confessa” in un libro

Tra i beni in vendita, i cui ricavi andranno appunti a consolidare la pensione dei religiosi, ci sono chiese, canoniche ed altri edifici in tutte le zone della vallata. Si parte dall’ex canonica di Sant’Anastasio, nel Comune di San Giustino, che l’Istituto suggerisce di trasformare in 2 unità abitative oppure in 4 mini appartamenti. Per questo immobile di circa 300 mq disposto su 3 piani e “in posizione panoramica” si chiedono 150.000 euro. Nello stesso Comune anche un casolare da ristrutturare di 230 mq e 12 locali in località Valdimonte.

Scendendo più a sud, a Confornano (Pietralunga), troviamo una ex casa canonica con annessa ex chiesa (nella foto, attiva a partire dal 1751 e dismessa nel giugno 1986) parzialmente ristrutturati, “in posizione assolata e tranquilla, immersa nel verde delle colline Umbre“. La prima si sviluppa su 3 piani, per una superficie complessiva di 320 mq dove sono distribuiti cantina, ex stalle, locale adibito ad ex scuola elementare, 3 camere da letto e sacrestia.

L’ex sacerdote David Tacchini si sposerà con una tifernate

Ben due sono invece le offerte a Monte Santa Maria Tiberina: un complesso di 580 mq complessivi da ristrutturare, anch’esso “in posizione isolata e tranquilla in piena campagna”, composto da casa colonica, canonica e chiesa in località Marzano e un casolare (che non ha niente a che fare con la religione) di 215 mq in vocabolo Carniano.

Tra gli altri edifici non sacri di proprietà dell’Idsc ci sono invece un casolare di 322 mq da ristrutturare a poca distanza da Città di Castello (San Maiano) con ex annessi, fienile, magazzino ed essiccatoio. Infine, sempre nel Comune tifernate, in via Cimarosa a Badiali vendesi terreno edificabile di 1020 mq. Per alcune di queste offerte è possibile anche scaricare mappe, schede e planimetrie dettagliate.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!