Depuratore Spello-Castellaccio, affidati dalla VUS i lavori per l’adeguamento dell’impianto - Tuttoggi

Depuratore Spello-Castellaccio, affidati dalla VUS i lavori per l’adeguamento dell’impianto

Redazione

Depuratore Spello-Castellaccio, affidati dalla VUS i lavori per l’adeguamento dell’impianto

Il sindaco Landrini: “ Si completa il ciclo d’interventi realizzati nel territorio grazie a un’attenta programmazione tra Comune e Enti preposti”
Dom, 22/12/2019 - 09:58

Condividi su:


Al via l’intervento di adeguamento della potenzialità dell’impianto di depurazione Spello-Castellaccio: lunedì scorso (16 dicembre) Valle Umbria Servizi ha consegnato alla ditta vincitrice dell’appalto i lavori che, entro il 2021 permetteranno all’impianto stesso di adeguarsi alla direttiva 91/271CEE concernente l’appropriato trattamento delle acque reflue fondamentali per prevenire conseguenze negative sull’ambiente e sulla salute dei cittadini.

Il progetto commissionato dall’A.U.R.I. (Autorità Umbra Rifiuti e Idrico) con un importo complessivo di 2 milioni e 750 mila euro – finanziato per 2 milioni di euro con il riutilizzo delle economie FSC (Fondo per lo Sviluppo e la Coesione) ex FAS da parte della Regione Umbria e per 750 mila euro dalla VUS SpA – è stato appaltato dalla VUS che seguirà la fase esecutiva.

L’intervento risulta indispensabile se si considera il comprensorio servito dall’impianto di Spello- Castellaccio che tra il Comune di Spello e di Foligno risulta di oltre 50 kmq e con un bacino d’utenza di circa 12.800 abitanti residenti, a cui si aggiungono le circa 3.000 presenze stimate nelle strutture ricettive e i circa 9.000 abitanti per attività produttive per carico complessivo, tra fisso e fluttuante, di quasi 25 mila unità.

“Si tratta di un intervento atteso da anni concretizzatosi grazie alla sinergia e all’impegno tra Regione Umbria, AURI, Vus e Comune di Spello – commenta il sindaco Moreno Landrini -; l’adeguato smaltimento delle acque provenienti da diverse linee del territorio comunale nel superare le criticità riscontrate negli anni, consentirà di restituire alla natura un’acqua pulita e sicura, tutelando così l’ambiente che ci circonda. L’attenta programmazione dell’Amministrazione comunale in questi anni, in collaborazione con i vari enti preposti, ha permesso di realizzare numerosi interventi che si vanno ora a completare con l’adeguamento del depuratore. Di fondamentale importanza, sono stati, infatti, il rifacimento della rete fognaria e infrastrutturale del centro storico nell’ambito dei lavori del PIR, l’adeguamento della condotta in Via Marconi, nella zona di Limiti e nel tratto tra Osteriaccia e Strada Fonda, in tutti e tre i casi con la realizzazione delle relative vasche di laminazione. Con il depuratore si chiudono interventi significativi per tutto il territorio che hanno visto un impegno complessivo di oltre 5 milioni di euro a cui aggiungere anche quelli del PIR Centro storico, finanziati con fondi regionali e con fondi propri d’ambito destinati dall’AURI a investimenti infrastrutturali”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!