Covid, la scuola nel mirino della Regione: 2.770 studenti e prof in quarantena, ecco dove

Covid, la scuola nel mirino della Regione: 2.770 studenti e prof in quarantena, ecco dove

Massimo Sbardella

Covid, la scuola nel mirino della Regione: 2.770 studenti e prof in quarantena, ecco dove

Gio, 15/10/2020 - 17:46

Condividi su:


Covid, la scuola nel mirino della Regione: 2.770 studenti e prof in quarantena, ecco dove

Nonostante le rassicurazioni della ministra Azzolina, alla Regione Umbria, confrontando i dati sull’andamento della curva dei contagi Covid a marzo e in questa seconda ondata, non hanno dubbi: gli studenti diventano il principale veicolo di diffusione del virus tra le famiglie. Non i luoghi di lavoro, non i supermercati e i negozi in genere, non i ristoranti. Il vero detonatore del contagio sono le scuole. Luoghi al loro interno sicuri al pari di altri uffici e luoghi di lavoro. Il problema, però, è arrivare a scuola e tornare a casa. Con i mezzi di trasporto che, necessariamente, si affollano, come mostrano tante immagini scattate in questi giorni anche in Umbria alle fermate degli autobus.

Coronavirus, in Umbria 263 nuovi contagi in 24 ore:
l’andamento per comune

Nel mirino di Coletto spostamenti a scuola e movida

L’assessore regionale Luca Coletto mette nel mirino gli spostamenti degli studenti e la cosiddetta movida. E se nel caso della seconda in parte è intervenuto il Governo con il nuovo Dpcm, sulle scuole l’esecutivo l’ha spuntata finora sulle Regioni che proponevano una stretta.

Le proposte per scuola e università

Il veneto Coletto è sulla stessa linea di Zaia e di molti altri governatori, anche di centrosinistra: “Sulle scuole – afferma – si doveva intervenire molto prima. Ad esempio spacchettando mattina e pomeriggio. Così i trasporti diventavano sufficientemente protetti. Il problema c’è – prosegue – ed è alle superiori”. Proponendo, ad esempio, la didattica a distanza per gli studenti dell’ultimo biennio. E le lezioni in videoconferenza per le Università.

Qualora non ci siano novità in tal senso da parte del Governo centrale, la Regione Umbria sembra intenzionata ad intervenire con propri provvedimenti. “E’ obbligatorio intervenire senza stare a pensarci due volte – dice Coletto -. Non possiamo lasciare che la curva si impenni ancora di più”.

La situazione nelle scuole umbre

Coletto e il direttore Dario mostrano i numeri della situazione nelle scuole umbre. Dopo neanche un mese dall’inizio dell’anno scolastico (c’è stata anche la pausa per il referendum) già 52 scuole sono state interessate da casi di positività al Covid, in gran parte di studenti asintomatici. Cher però, tornando a casa – questo stanno ricostruendo le indagini epidemiologiche della Asl – stanno contagiando i propri familiari. Con le persone anziane che spesso finiscono in ospedale: 6 ogni 100 positivi in Umbria. Cento, compresi gli asintomatici. Una percentuale che, in prospettiva, fa paura.

Le classi uscite dalla quarantena

In tutto, sono state 52 le classi che hanno terminato la quarantena, con 1.288 persone tra studenti e prof. Tredici i comuni interessati: due scuole ad Assisi (56 isolati), 4 a Bastia (95), 2 a Città di Castello (57), 5 a Foligno (145), 1 a Gualdo Cattaneo (33), 1 a Gualdo Tadino (26), 1 a Gubbio (27), 1 a Narni (5), 1 a Orvieto (19), 28 a Perugia (677), 2 a Spoleto (44), 3 a Terni (78), 1 a Todi.

In 2.770 ancora in quarantena

Ancora più lungo l’elenco delle classi attualmente in quarantena. Sono attualmente in 2.770 ora in isolamento, che frequentano 113 classi in 59 scuole umbre.

  • Acquasparta 1 scuola, 3 classi e 62 tra studenti e prof;
  • Assisi 4 scuole, 8 classi, 202 in isolamento;
  • Bastia Umbra 4 scuole, 7 classi, 153 in isolamento;
  • Castiglione del Lago 1 scuola, 1 classe e 13 in isolamento;
  • Città della Pieve1 scuola, 1 classe e 25 in isolamento;
  • Città di Castello 2 scuole, 3 classi e 66 in isolamento;
  • Deruta3 scuole, 3 classi e 59 in isolamento;
  • Foligno 5 scuole, 8 classi e 206 in isolamento;
  • Gubbio 4 scuole, 4 classi e 78 in isolamento;
  • Magione 2 scuole, 4 classi e 91 in isolamento;
  • Narni 1 scuola, 1 classe e 24 in isolamento;
  • Norcia 1 scuola, 1 classe e 24 in isolamento;
  • Panicale 1 scuola, 2 classi e 49 in isolamento;
  • Passignano 1 scuola, 6 classi e 148 in isolamento;
  • Perugia 17 scuole, 36 classi e 905 in isolamento;
  • Sant’Anatolia di Narco 1 scuola, 3 classi e 42 in isolamento;
  • Spoleto 2 scuole, 2 classi e 57 in isolamento;
  • Terni 7 scuole, 17 classi e 506 in isolamento;
  • Valfabbrica 1 scuola, 3 classi e 60 in isolamento;

Un lungo elenco, quello mostrato dalla Regione, aggiornato alla mezzanotte di martedì 13 ottobre. Che si è già allungato consistentemente dopo i numerosi casi positivi, anche nelle scuole, riscontrati nelle ultime 24 ore.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!