Covid a scuola, basta tamponi molecolari. Dalla Regione 4 milioni per antigenici

Covid a scuola, basta tamponi molecolari. Dalla Regione 4 milioni per antigenici

Sara Fratepietro

Covid a scuola, basta tamponi molecolari. Dalla Regione 4 milioni per antigenici

Gio, 13/01/2022 - 10:17

Condividi su:


Nuova disposizione del commissario regionale Covid Umbria, per gli studenti tamponi solo antigenici. E la Regione stanzia i fondi necessari

Le file chilometriche ai drive through per i tamponi molecolari in Umbria sono destinate a scomparire. Basta infatti a questo tipo di test per gli studenti umbri che sono stati in contatto con un caso positivo.

Si andrà tutti in farmacia per i test antigenici. Lo dispone una nota del commissario straordinario regionale all’emergenza Covid, Massimo D’Angelo, datata 11 gennaio.

Tamponi rapidi in farmacia sia per fine isolamento che per sorveglianza

L’atto prevede infatti che sia per la fine dell’isolamento e della quarantena che per la sorveglianza al cosiddetto “tempo zero” e dopo 5 giorni si debba effettuare un test antigenico presso le farmacie aderenti, a carico dell’assessorato all’istruzione. Proprio per questo motivo, la Regione ha stanziato altri 4 milioni di euro.

Nel dettaglio, per gli alunni di tutte le scuole è previsto il test rapido in farmacia per la fine dell’isolamento e della quarantena. Per gli alunni della scuola primaria, poi, è previsto il test antigenico anche per la sorveglianza al tempo zero (al momento della conoscenza di un positivo in classe) e dopo 5 giorni. Test rapido in farmacia gratuito garantito anche per le scuole medie e superiori per l’autosorveglianza nel caso in cui ci sia un caso di Covid ma solo in determinati casi e su richiesta del medico di medicina generale o del pediatra.

Regione Umbria stanzia altri 4 milioni di euro

Proprio per garantire l’esecutività di tali disposizioni, la Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore all’Istruzione Paola Agabiti, ha approvato mercoledì una apposita delibera.

Un impegno finanziario importante da parte della Regione per ulteriori 4 milioni di euro di risorse FSE, – sottolinea l’Assessore Agabiti – che alleggerisce le famiglie del costo dei test antigenici e vuole garantire una maggiore sorveglianza sanitaria”.

“Con il provvedimento odierno viene garantita la gratuità del test antigenico per tutti gli studenti, nei casi di fine isolamento in seguito a positività. In aggiunta – continua l’Assessore – per gli studenti della scuola dell’infanzia e della primaria sono stati previsti i test gratuiti di fine quarantena che, nel caso della primaria, si estendono anche alla sorveglianza”.

Sono altresì confermati, nell’ambito del programma di prevenzione, i test antigenici per la popolazione studentesca under 12. I test che rientrano nel programma di sorveglianza e di prevenzione a carico della Regione Umbria potranno essere effettuati in tutte le farmacie aderenti al Programma regionale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!