Coronavirus, positivi 21 tifernati | Domenica annullato Retrò - Tuttoggi

Coronavirus, positivi 21 tifernati | Domenica annullato Retrò

Davide Baccarini

Coronavirus, positivi 21 tifernati | Domenica annullato Retrò

Lun, 12/10/2020 - 17:24

Condividi su:


Coronavirus, positivi 21 tifernati | Domenica annullato Retrò

Due nuovi positivi, entrambi giovani, e un guarito. Questo l’aggiornamento odierno della situazione Coronavirus a Città di Castello da parte del sindaco Luciano Bacchetta, che porta così a 21 il totale dei residenti contagiati, più due domiciliati.

Sono dati relativamente bassi e confortanti se guardiamo alla crescita molto forte di nuove positività nelle altre città umbre, con oltre 300 casi a Perugia e oltre 50 in molte realtà comunali, dove si sono verificati addirittura casi di chiusura delle scuole – sottolinea il primo cittadino – Il fatto che la situazione di Città di Castello oggi sia molto migliore delle altre città umbre non vuol dire nulla, perché, anche se è vero che il comportamento dei tifernati è ineccepibile prudente, abbiamo imparato che il Covid è estremamente imprevedibile, per cui dobbiamo continuare a rispettare tutte le disposizioni, dal distanziamento sociale all’uso della mascherina”.

Il sindaco ha riferito che “sono attualmente 11 i ricoverati nel reparto Covid-19 dell’ospedale di Città di Castello, nessuno dei quali è tifernate, perché i nostri positivi sono tutti in isolamento contumaciale, alcuni a casa, mentre altri che non possono essere messi in isolamento si trovano a villa Muzi, in particolare molte signore di origine straniera”.

Per essere estremamente prudenti, domenica prossima, molto a malincuore non faremo svolgere Retrò, una bellissima iniziativa inventata tra l’altro a suo tempo dal sottoscritto. E’ opportuno in questa fase evitare qualunque tipo di rischio

“Ci interessa molto in questa fase mantenere i numeri più bassi possibile, evitare che le persone vadano in ospedalechiarisce Bacchetta – La tipologia del virus oggi è diversa da marzo e aprile, perché adesso i colpiti tra i tifernati sono in particolare i giovani, che hanno una vita sociale più accentuata I numeri bassi di positivi non ci devono indurre assolutamente al rilassamento, né tantomeno a non rispettare le prescrizioni, siamo in una fase nella quale le incognite sono molte e bisogna usare prudenza”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!