Coronavirus, furti di gel disinfettante in ospedale

Coronavirus, furti di gel disinfettante in ospedale: i contenitori rimasti legati ai dosatori

Massimo Sbardella

Coronavirus, furti di gel disinfettante in ospedale: i contenitori rimasti legati ai dosatori

Dopo Foligno e Branca, il gel fatto sparire anche a Perugia
Gio, 05/03/2020 - 16:30

Condividi su:


Gel disinfettante assicurato al dosatore con le fascette per frenare i continui furti in ospedale. In tempi di emergenza Coronavirus succede anche questo all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Dove per evitare i furti del disinfettante per le mani, diventato introvabile, i contenitori posti agli ingressi di ogni stanza in ospedale sono stati assicurati al dosatore con le fascette.

Anche perché molti dei contenitori sono stati già fatti sparire da chi, senza alcuno scrupolo, non ha esitato a portarsi via i contenitori con il gel disinfettante.

Furti del disinfettante per le mani, nei giorni scorsi, si erano verificati negli ospedali di Foligno e di Branca.

Oltre che un furto, si tratta di un comportamento irresponsabile: lavarsi le mani accuratamente all’interno degli ambienti ospedalieri serve infatti a prevenire l’eventuale diffusione del virus tra persone malate o debilitate e quindi maggiormente a rischio.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!