Centrali a biomassa, scendono in piazza per la protesta i comitati di Terni, Avigliano e Arrone - Tuttoggi

Centrali a biomassa, scendono in piazza per la protesta i comitati di Terni, Avigliano e Arrone

Redazione

Centrali a biomassa, scendono in piazza per la protesta i comitati di Terni, Avigliano e Arrone

Ven, 15/03/2013 - 16:35

Condividi su:


Riccardo Foglietta

Si è svolta questa mattina la manifestazione di protesta, organizzata dal Comitato per la tutela della salute e dell’ambiente del Comune di Arrone, contro l’attivazione della centrale a biomassa presente nel territorio della Valnerina. Numerosi cittadini si sono ritrovati, a partire dalle ore 10:00, in Piazza M. Ridolfi ed hanno successivamente organizzato un corteo che ha attraversato la città passando per Corso Cornelio Tacito ed arrivando, infine, presso Palazzo Bazzani, sede della Provincia di Terni. La manifestazione, che ha visto anche la partecipazione del Comitato No Inceneritori Terni e del Comitato per la tutela della salute e dell’ambiente del Comune di Avigliano Umbro e dei paesi confinanti, si è svolta in maniera pacifica, ha catturato l’attenzione dei diversi passanti incontrati lungo il tragitto ed è stata caratterizzata da slogan che hanno chiaramente espresso il disagio e le preoccupazioni dei manifestanti riguardo alle possibili conseguenze per la salute di tutti i cittadini. Una volta arrivati a Palazzo Bazzani alcuni membri dei Comitati, ricevuti dai rappresentanti istituzionali all’interno della sede della Provincia, hanno potuto chiedere delucidazioni in merito alla legittimità delle procedure burocratiche ed amministrative che hanno avallato la realizzazione delle centrali in questione. La risposta fornita dalle istituzioni non ha però soddisfatto i manifestanti: ancora una volta, infatti, si è palesato il divario attualmente esistente fra il rispetto delle norme vigenti per la realizzazione delle centrali a biomassa, ribadito dagli amministratori locali, e l’esigenza, espressa dai cittadini, di una maggiore partecipazione alle decisioni prese dalle amministrazioni competenti e di maggiori garanzie sul futuro della propria salute.

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!