Cannara, il comune chiede fondi del Psr per sistemare area di Voc. Valle - Tuttoggi

Cannara, il comune chiede fondi del Psr per sistemare area di Voc. Valle

Redazione

Cannara, il comune chiede fondi del Psr per sistemare area di Voc. Valle

Richiesti poco più di mezzo milione di euro per un ampio prospetto di interventi stradali e sistemazione del verde
Ven, 16/06/2017 - 10:39

Condividi su:


Cannara, il comune chiede fondi del Psr per sistemare area di Voc. Valle

Il Comune di Cannara in data 14 giugno 2017 con istanza prot. 4911 trasmessa alla Regione Umbria – Servizio Foreste, montagna, sistemi naturalistici, faunistica, ha inoltrato richiesta di aiuti economici a valere sui fondi comunitari di cui al “PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER L’UMBRIA 2014-2020 – MISURA 7 – sottomisura 7.2 tipo di intervento 7.2.1. Sostegno agli investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture viarie” per l’importo complessivo di €. 552.759,00.

La proposta progettuale oggetto di richiesta di aiuti è stata approvata con Deliberazione del Commissario Prefettizio assunta con i poteri della Giunta Comunale n. 1 del 13.06.2017 e prevede interventi su strade comunali e vicinali di uso pubblico esistenti nel territorio di Cannara.

La zona oggetto d’intervento interessa una popolazione residente di 469 abitanti ed è quella posta a sinistra del Fiume Topino subito a ridosso dell’abitato di Cannara ed in particolare in Voc. Valle, lungo la strada comunale di Via Valle e le diramazioni che la collegano con i Vocaboli Ducale, Pantani, Ceretagna, Santa Croce, Fosso delle Volpi, Tribbio, Ducalina;

La proposta progettuale è stata redatta in coerenza con gli obiettivi orizzontali (ambiente clima e innovazione) previsti proprio nel PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER L’UMBRIA 2014-2020 ovvero si realizzeranno interventi finalizzati al miglioramento paesaggistico e risistemazione del verde e saranno utilizzate soluzioni introdotte nel mercato da non più di due anni antecedenti la presentazione della domanda di sostegno stessa.

Nelle zone oggetto di intervento si prevedono ripristini del piano stradale, incrementi delle linee di pubblica illuminazione e realizzazione di opere idrauliche (regimazione acque meteoriche, adeguamento di ponti);

gli aiuti previsti sono concessi in forma di sovvenzione in conto capitale e prevedono il finanziamento del 100% delle opere ammissibili.

Foto repertorio TO

Aggiungi un commento