Cadono massi durante i lavori sulla strada di Caso, chiusa di nuovo 2 giorni

Cadono massi durante i lavori sulla strada di Caso, chiusa di nuovo 2 giorni

Redazione

Cadono massi durante i lavori sulla strada di Caso, chiusa di nuovo 2 giorni

Gio, 22/07/2021 - 16:57

Condividi su:


Distacco di massi con caduta sulla strada mercoledì sera e chiusura totale di nuovo per la strada di Caso e Gavelli giovedì e venerdì

Cadono massi durante i lavori lungo la strada di Caso e Gavelli (che collega Sant’Anatolia di Narco a Monteleone di Spoleto) nei giorni in cui è stata prevista l’apertura a fasce orarie. E così la strada provinciale chiude di nuovo completamente, anche se solo per due giornate.

L’Anas rende noto che nelle giornate di oggi e domani (22 e 23 luglio 2021) sarà temporaneamente chiusa al traffico la strada provinciale 471 tra le località Caso e Gavelli (dal km 10,400 al km 12,750) nel comune di Sant’Anatolia di Narco, dove sono in corso i lavori di messa in sicurezza dei versanti rocciosi.

Nella serata di mercoledì si è verificato un distacco localizzato di materiale che ha interessato il piano viabile, richiedendo un intervento di ripristino attualmente in corso.

Dalla serata di domani (venerdì 23 luglio) la strada sarà riaperta con le modalità già in vigore: dal lunedì al venerdì apertura a senso unico alternato dalle ore 13:00 alle ore 14:30 e dalle ore 17:30 alle ore 8:30 del giorno successivo; nei giorni festivi e prefestivi apertura per l’intera giornata. Per i mezzi pesanti con massa superiore a 3,5 tonnellate il transito è invece vietato con deviazione sui percorsi alternativi già in vigore per tutti i veicoli negli orari di chiusura.

I lavori, per un investimento complessivo di 4,6 milioni di euro, riguardano il distacco dei volumi rocciosi potenzialmente pericolanti, fino a circa 300 metri di quota sul piano stradale, e l’installazione di reti e barriere paramassi, al fine di migliorare la sicurezza della circolazione e proteggere i veicoli in transito dal rischio di caduta massi.

Gli interventi rientrano nel quinto stralcio del Piano di ripristino delle strade danneggiate dal sisma del 2016/2017.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!