Assegnare zone della città agli 'artisti della bomboletta spray' - Tuttoggi

Assegnare zone della città agli ‘artisti della bomboletta spray’

Claudio Bianchini

Assegnare zone della città agli ‘artisti della bomboletta spray’

Il Pd avanza la richiesta al sindaco in Consiglio comunale / Ecco la mappa delle zone individuate
Mer, 10/06/2015 - 16:13

Condividi su:


Assegnare degli spazi per il ‘free writing’ per combattare gli ‘imbrattamuri’ ed i graffiti che deturpano la città.

Questa la proposta dei Giovani Democratici di Foligno che sarà discussa in consiglio comunale attraverso una mozione presentata da Vincenzo Falasca del Partito Democratico.

Secondo quanto si legge nel documento “uno dei modi per esprimere la propria creatività è il writing, una vera e propria forma d’arte ereditata dai murales cileni del secolo scorso contro la dittatura cilena di Pinochet” poi, come viene sottolineato “questa espressione artistica, in molti casi vera e propria manifestazione sociale, è passata in mano ai cosiddetti writers, ragazzi che con bomboletta spray e pennello cercano di rappresentare il loro pensiero e le loro sensazioni, agendo direttamente sul tessuto urbano, modificandone l’aspetto e spesso integrandolo nell’opera, al fine di renderlo più piacevole ed accogliente”.

A questo punto si specifica anche che “queste figure sono e devono essere separate da ciò che è il vandalismo, che mira ad essere e rimanere nell’illegalità solo per il piacere di essere tale”.

Già nel 2005 la giunta comunale di Foligno aveva sostenuto un’iniziativa analoga, concedendo un contributo e le necessarie autorizzazioni sulle pareti del sottopassaggio “delle Condotte”.

Nell’atto si torna a sottolineare che “l’imbrattamento di edifici pubblici e privati, di palazzi storici, di monumenti ed in generale degli spazi pubblici, rappresenta non solo uno scempio che non può e non deve essere ignorato e tollerato, ma anche un costo per le casse pubbliche comunali di circa una decina di migliaia di euro annui per pulizia e recupero del decoro urbano”.

Detto ciò, tra le zone che secondo i Giovani Democratici “potrebbero essere valorizzate con realizzazioni artistiche di pregio, quali ad
esempio i sottopassaggi” ci sono quelli tra viale Ancona e la zona di San Paolo; tra viale Ancona e via Garibaldi; dietro la Caserma Gonzaga (sottopassaggio ferroviario); via Hoffman in prossimità del parco; via Salvator Allende Gossens; tra piazzale Rita Adria ed il liceo scientifico.

La mozione vorrebbe impegnare il sindaco e la giunta “ad individuare alcuni spazi della città da dedicare al writing ed ai murales, contribuendo,
attraverso alla riqualificazione di zone degradate e poco valorizzate, e dare uno spazio agli artisti, consentendo loro di integrare i propri disegni con il
quartiere, anche al fine evitare imbrattamenti da parte di malintenzionati e togliendo ogni alibi al vandalismo”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!