AMBIENTE: LEGGI INUTILI E DISPENDIOSE - Tuttoggi

AMBIENTE: LEGGI INUTILI E DISPENDIOSE

Redazione

AMBIENTE: LEGGI INUTILI E DISPENDIOSE

Dom, 14/10/2007 - 16:10

Condividi su:


AMBIENTE: LEGGI INUTILI E DISPENDIOSE

Il Piano triennale 2007-2009 per la pesca professionale e l'acquAcoltura sono un' ulteriore esempio di come la Regione produca atti e leggi inutili e dispendiose, mentre sta alla corda sulle riforme essenziali. E quanto scrive, in una nota, Ada Urbani (FI) che spiega come con l'atto di indirizzo sono stati individuati gli obiettivi che i due settori dovranno raggiungere attraverso il sostegno della Regione, grazie ai finanziamenti comunitari assegnati per il sostegno e il rilancio delle attività.Per l'esponente forzista i centomila euro in più stanziati quest'anno non rappresentano le capacità della Giunta di promuovere sviluppo economico e lavorativo in Umbria, ma un 'ulteriore esempio di come si continui a sperperare, a pioggia, denaro pubblico ben sapendo che lo stesso, cos investito, non porterà alcun beneficio nè ai diretti interessati nè alla collettività.Non saranno , infatti, – spiega – nè questo piano, nè quei finanziamenti pari a 230 mila euro, a rilanciare la pesca professionale dei laghi Trasimeno, Piediluco e Corbara e risollevare un settore fortemente in crisi, anzi, quasi in estinzione per mancanza di ricambio generazionale e per problemi di inquinamento ambientale che ha causato la diminuzione dei pesci. Sono anche certa aggiunge che neanche con i 40 mila euro messi a disposizione per le attività delle due Province , verranno superate le difficoltà che stanno incontrando gli allevamenti di trote , quasi tutti ubicati in Valnerina. Con questa ingente somma polemizza – dovrebbero essere supportati per adeguare gli impianti alle normativa ambientali onde evitare l'inquinamento del Nera, adempiere agli ordinamenti comunitari per la tracciabilità delle trote, oltre a promuovere la commercializzazione e la trasformazione della produzione.La ripartizione tra le due Province fa sapere Urbani – di due terzi per Perugia e un terzo per Terni mentre per quanto riguarda gli interventi sugli altri settori, la Giunta, naturalmente, ha scelto di sostenere l'agonia di 5 cooperative che non producono reddito sufficiente per i 60 soci pescatori, invece di intervenire su otto imprese private che allevano trote in quantità pari al 10 per cento della produzione nazionale.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!