Alberi da abbattere per la pista ciclabile, le proposte alternative del Comitato

Alberi da abbattere per la pista ciclabile, le proposte alternative del Comitato

Redazione

Alberi da abbattere per la pista ciclabile, le proposte alternative del Comitato

Dom, 06/06/2021 - 08:12

Condividi su:


Lettera aperto del Comitato Ginkgo Biloba Madonna Alta all'assessore Numerini per salvare gli alberi

Continua la battaglia del Comitato Ginkgo Biloba Madonna Alta per salvare i pini destinati, così come accaduto a molti altri nei mesi scorsi, ad essere abbattuti. Questa volta per fare spazio alla pista ciclopedonale via Sicilia-Parco Chico Mendez.

Il Comitato ha scritto quindi questa lettera aperta al dirigente comunale De Micheli e all’assessore Numerini.

Gentilissimi,

in riferimento ai 10 pini sottoposti a tutela, radicati lungo il tratto finale della realizzanda pista ciclabile in oggetto , questo Comitato ,a nome di molti cittadini
   CONTESTA IL LORO ABBATTIMENTO per mancanza di una valida motivazione.
Nel verbale prot.2018 /0119875 del 24/05/2018 viene accertato che “ le piante di cui si richiede l’abbattimento o il trapianto, ricadono nel sedime della realizzanda pista ciclabile o nelle immediate vicinanze. L’abbattimento o il trapianto degli alberi non direttamente confliggenti con l’opera si rende necessario per i danni già prodotti alle pavimentazioni stradali o  PER EVITARE IL DANNEGGIAMENTO AD OPERA DEGLI APPARATI RADICALI ALLA NUOVA PISTA CICLABILE”.

Precisato che la zona nella quale sono situati i pini in questione (fra via M.Magnini e Parco Chico Mendez) e’ parzialmente sottoposta a vincolo paesaggistico ed e’ una piccola pineta ,non ci sembra che la motivazione “per evitare il danneggiamento ad opera degli apparati radicali alla nuova pista ciclabile” sia contemplata nella normativa forestale per un abbattimento in assenza di autorizzazione.

Essa infatti lo dispone , purché ricorra almeno uno  dei seguenti motivi: per costruzioni edilizie per opere di trasformazione e miglioramento fondiario in attuazione di progetti autorizzati in base alle norme di settore; per evitare il danneggiamento di opere esistenti; per razionali operazioni colturali;per accertata compromissione dello stato vegetativo; per inderogabili esigenze di pubblica incolumità’ o utilità. Non essendoci danneggiamento di opere esistenti ,né inderogabili esigenze  di pubblica utilità in quanto una pista ciclopedonale in una via secondaria non ha questi requisiti,                                                     CHIEDIAMO che venga fermata la programmazione dei prossimi abbattimenti anche se, come dichiarato ultimamente, potranno essere in numero  ridimensionato.

In alternativa proponiamo che la pista ciclopedonale ,invece che passare per tutta via Magno Magnini dove si richiederebbe il senso unico  e quindi il proseguimento (causa degli abbattimenti) della via ora chiusa, sia deviata all’inizio della via, ricollegandosi ,passando su un percorso pedonale gìa esistente in mezzo ai palazzi , a Via Guerra.
Fiduciosi che vogliate sempre operare nel bene della cittadinanza,  pronti a qualsiasi chiarimento, inviamo distinti saluti.

Comitato Ginkgo Biloba Madonna Alta

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!