Al via il progetto "Transameria", protagoniste Todi e Amelia - Tuttoggi

Al via il progetto “Transameria”, protagoniste Todi e Amelia

Redazione

Al via il progetto “Transameria”, protagoniste Todi e Amelia

Ven, 04/06/2021 - 10:23

Condividi su:


Un progetto partito grazie al grande impegno di Slow Food Italia e Slow Food Umbria e curato direttamente dal professor Federico Varazi

In questo weekend vedrà la luce il progetto Transameria, partito grazie al grande impegno di Slow Food Italia e Slow Food Umbria e curato direttamente dal professor Federico Varazi, animatore di molti progetti regionali dell’associazione. Che con questa iniziativa ha voluto collegare il circuito che collega le città di Todi e Amelia, un vero e proprio paradiso per i praticanti di sport outdoor.

Che cos’è

Con questo spirito il Comune di Todi si è approcciato all’iniziativa, affiancando Slow Food con il patrocinio del progetto e il miglioramento delle infrastrutture e della rete viaria, in collaborazione con i bravissimi animatori dell’associazione Uncover Umbria, guidata da Walter Ciucci. Questo ha portato al tracciamento di un sentiero che collega Todi ad Amelia attraverso un percorso chiamato appunto Transameria, che intende valorizzare al massimo il turismo outdoor, già ampiamente praticato nella nostra città, ma oggi protagonista di una vera esplosione, incoraggiata dagli spazi aperti preferiti nel periodo della pandemia.

Il debutto

Nel weekend dal 4 al 6 giugno debutta dunque Transameria, con dei gruppi organizzati da Uncover Umbria, in collaborazione con Slow Food Umbria e i due comuni, che partiranno da Todi per raggiungere Amelia, e il giorno successivo faranno il percorso opposto, su un diverso tracciato facente parte dello stesso circuito. Circuito animato anche da praticanti il trekking, con la collaborazione con Nordic Walking guidata da Matteo Natili, e collegato con le diverse guide turistiche e gli operatori culturali del territorio, come Coop Culture.

“La bellezza di questo progetto e l’importante ricaduta economica”, ha commentato l’assessore Claudio Ranchicchio, che si è occupato del progetto per l’amministrazione tuderte, “non è legata soltanto al turismo e quindi ai benefici per gli operatori nell’accoglienza, strutture alberghiere ed extra-alberghiere, ma anche ai punti di interesse individuati lungo il territorio da Slow Food in collaborazione con le istituzioni. Con la creazione di un ulteriore tracciato legato agli aspetti enogastronomici, olio, vino, prodotti tipici DOC e DOP”.

Eventi

Fra gli eventi previsti in queste giornate, ci sarà anche una visita in anteprima del “Percorso del Fusioso”: tragitto che si andrà a collegare con quello della Transameria, coinvolgendo i comuni di Todi e di Montecastello di Vibio, e che sarà presentato ufficialmente in luglio.

Foto generica, repertorio TO

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!