1 maggio, Rocchetta tricolore | Dipendenti "Minacciato nostro diritto al lavoro" - Tuttoggi

1 maggio, Rocchetta tricolore | Dipendenti “Minacciato nostro diritto al lavoro”

Redazione

1 maggio, Rocchetta tricolore | Dipendenti “Minacciato nostro diritto al lavoro”

Sab, 01/05/2021 - 09:54

Condividi su:


Lo stabilimento di Gualdo Tadino illuminato con i colori della bandiera italiana, i lavoratori scrivono lettera al presidente Mattarella "Ci auguriamo di vivere presto un nuovo inizio"

Lo stabilimento di Rocchetta spa a Gualdo Tadino illuminato da ieri sera (30 aprile), con il Tricolore, in occasione del 1 maggio.

Stretti ancora nella morsa che vede da una parte gli annosi contenziosi giudiziari che ne complicano il futuro – oltre alle 17 denunce della Comunanza agraria un deciso “no agli emungimenti” arriva anche da un neonato comitato – e dall’altra la concessione regionale per l’imbottigliamento in scadenza a febbraio 2022, non ancora rinnovata, i dipendenti dell’azienda hanno voluto celebrare così la Festa dei Lavoratori, “rivendicando a gran voce il nostro diritto al lavoro, oggi fortemente minacciato”.

I lavoratori di Rocchetta spa, approfittando dell’importante ricorrenza del 1 maggio, hanno inoltre scritto una lettera aperta al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al presidente del Consiglio Mario Draghi, ai presidenti di Camera e Senato Alberti Casellati e Fico, al Ministro del Lavoro Andrea Orlando, alla Presidente della Regione Donatella Tesei, al Vice Roberto Morroni, al sindaco Massimiliano Presciutti e a tutti i sindacati.

Denunciamo la nostra preoccupazione per il protrarsi della situazione in essere – si legge nella missiva – e riponiamo piena fiducia nelle Istituzioni tutte affinché risolvano in maniera certa, definitiva e celere l’attuale condizione di precarietà dovuta alle innumerevoli azioni avviate da comitati ed enti, contro il rilascio della concessione, destabilizzandoci in maniera preoccupante, portandoci a problematiche nella vita fuori dal lavoro.

I dipendenti di Rocchetta si augurano infine “di poter vivere presto un nuovo inizio, senza la preoccupazione e l’angoscia che hanno accompagnato il nostro cammino lavorativo negli ultimi anni; un inizio che restituisca la dovuta serenità alle nostre Famiglie, impegnate in un territorio già da tempo fortemente provato dalla crisi economica e lavorativa. Noi desideriamo che il futuro dipenda dalle nostre capacità professionali ed umane e da un’azienda sana e presente”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!