Todi, la nuova Caserma dei Vigili del Fuoco diventa realtà

Todi, la nuova Caserma dei Vigili del Fuoco diventa realtà

Il sindaco Ruggiano, “un presidio per migliorare la sicurezza dei cittadini” | I dettagli del progetto

Grande giornata per Todi, i suoi cittadini e per quelli dei comuni del comprensorio. Infatti oggi è stata sottoscritta la convenzione tra il Comune di Todi e i vigili del fuoco per la cessione dell’area per realizzare la nuova sede del distaccamento dei vigili fuoco di Todi.

Il sindaco, Antonino Ruggiano, ha ripercorso la storia del distaccamento dei vigili del fuoco a Todi, insediato nel 1986 con un presidio volontario a seguito dell’incendio del 25 aprile 1982 che interessò Palazzo Vignola, provocando decine di vittime,per poi trasformarsi nel novembre 1987 in un distaccamento permanente nei locali di via Tiberina. “Quella che si andrà a realizzare – ha spiegato Ruggiano, sottolineando anche il lavoro svolto dalla precedente amministrazione Rossini – è una struttura che consente di migliorare il presidio di sicurezza e che ci rende orgogliosi nel poter dare un servizio migliore ai nostri concittadini”.

Guido Parisi, direttore centrale Risorse logistiche e strumentali dei vigili del fuoco, ha ricordato i significativi investimenti che i vigili del fuoco hanno programmato in Umbria e che ammontano a 5 milioni di euro, di cui circa 2 saranno utilizzati per realizzare la nuova sede di Todi, con l’obiettivo di avere una struttura compatibile con l’architettura della città di Todi, utilizzando materiale per l’edilizia sostenibile e prevedendo impianti tecnologici a bassissimo consumo energetico.

Il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Perugia, Marco Frezza, ha parlato di una “giornata storica” per dare a Todi una sede operativa più consona alle esigenze attuali del territorio.

Il prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, ha ringraziato le autorità centrali e in particolare il sottosegretario al ministero dell’Interno, parlando di una “giornata che pone il suggello su un bisogno interpretato in misura piena”. Il prefetto ha aggiunto che “in questa visione strategica sono stati avviati, e in parte portati a compimento, progetti che hanno interessato tutte le forze impegnate nella sicurezza a favore dei cittadini”.

LA SCHEDA

L’ingegner Gianfrancesco Monopoli ha illustrato le specifiche del progetto dell’opera che sarà realizzata nell’area del Crocefisso, a ridosso della E45, su una superficie complessiva di 3.000 metri quadrati di cui la palazzina occuperà circa 700 metri quadri, comprensiva della parte logistica e dell’autorimessa per i mezzi di soccorso. L’area comprenderà anche una zona verde e parcheggi a servizio degli utenti. L’investimento previsto è di 1,8 milioni di euro, i tempi per la realizzazione sono previsti in 18 mesi.

Presenti alla cerimonia il consigliere provinciale Erika Borghesi, il direttore generale dei vigili del fuoco, Raffaele Ruggiero, il questore di Perugia, Francesco Messina, i comandanti della guardia di finanza e della polizia municipale di Todi oltre a numerosi vigili del fuoco e alcuni cittadini.

Stampa