Foligno donna trovata morta in casa, il corpo forse lì da giorni

Foligno donna trovata morta in casa, il corpo forse lì da giorni

Non si esclude nessuna pista, il figlio ascoltato in ospedale dagli inquirenti

Il corpo senza vita di Ornella Capponi, 77 anni, è stato rinvenuto nel primo pomeriggio di martedì 16 maggio in un appartamento della frazione Fiamenga di Foligno. Il figlio della donna è uscito dalla casa intorno alle 13 e ha chiesto aiuto ad una vicina che compresa la situazione ha chiamato 118 e carabinieri.

Sul posto i carabinieri hanno trovato il corpo senza vita della donna, sotto una rete senza materasso. I rubinetti dell’acqua aperti continuavano a sgorgare liquido che stava allagando l’appartamento ed erano presenti anche macchie di sangue. Il tutto in una situazione di evidente degrado. Una scena non facile da decifrare per gli inquirenti che affidano le prossime mosse all’esito dell’autopsia. I medici legali Laura Paglicci Reattelli e Mauro Bacci hanno eseguito una prima osservazione del corpo non rilevando lesioni tali da provocare il decesso. Ma solo l’esame autoptico potrà sciogliere il mistero sulle cause della morte. Che comunque potrebbe risalire anche a qualche giorno fa.

Non si esclude al momento nessuna ipotesi, compresa quella che non si tratti di morte per cause naturali, forse conseguente ad un litigio con il figlio 45enne. Il pm Michela Petrini che coordina le indagini avrebbe già iscritto l’uomo al registro degli indagati. Ma potrebbe trattarsi di una semplice formalità in vista degli esami sul corpo della madre visto che al momento non ci sarebbe formulazione di imputazioni. Le prossime ore saranno decisive mentre gli inquirenti avrebbero già parlato con l’uomo, in cura per disturbi psichici (così come la madre), che in stato di choc è stato portato all’ospedale.

(Ultimo aggiornamento ore 23.45)

morta-foligno-1Indiscrezioni dal posto lasciano ipotizzare che gli inquirenti stiano vagliando la pista dell’omicidio. Segni sul corpo della donna (originaria del ’40) e la posizione in cui è stato trovato il cadavere, non fanno escludere l’ipotesi di una morte a seguito di litigio.

L’abitazione, che si trova alla periferia di Foligno in via Fiammenga, è stata transennata dai militari. La donna viveva – a quanto si apprende – con il figlio, che ha dato l’allarme, recandosi dai vicini. In base ai primi accertamenti sembra che entrambi soffrissero di disturbi psichici.

 La casa si a pochi passi dal percorso della Cronometro del Sagrantino Foligno-Montefalco del Giro d’Italia, attraversata proprio in queste ore dai ciclisti.

Il ritrovamento del corpo sarebbe avvenuto alle 13 circa di oggi.