Vandali a Piediluco nel segno del 'Dux', Pro Loco denuncia "Ora basta" - Tuttoggi

Vandali a Piediluco nel segno del ‘Dux’, Pro Loco denuncia “Ora basta”

Luca Biribanti

Vandali a Piediluco nel segno del ‘Dux’, Pro Loco denuncia “Ora basta”

Ven, 14/01/2022 - 15:09

Condividi su:


Vandali a Piediluco, sassi lanciati dalla strada Panoramica su tegole e i nuovi impianti di illuminazione, fiori e piante distrutti, immondizia rovesciata

Vandali a Piediluco – Dopo il danneggiamento del presepe di Piediluco, che TO aveva documentato lo scorso 2 gennaio 2022, continuano gli atti vandalici ad opera di ignoti, almeno al momento. Le ultime ‘imprese’ di quella che potrebbe essere opera di un gruppo di ragazzi risalgono alle sere scorse e hanno portato all’esasperazione gli abitanti di Piediluco e, in particolare, la Pro Loco.

La denuncia della Pro Loco

L’ente Pro Loco, che aveva già segnalato il danneggiamento del presepe, denuncia con forza quanto sta accadendo nel paese che sembra ‘nelle mani’ di ignoti vandali che scorrazzano impuniti all’interno del borgo.

Vandali nel borgo

Sassi lanciati dalla strada Panoramica su tegole e i nuovi impianti di illuminazione del lungo lago, fiori e piante distrutti, immondizia sparsa lungo le vie del borgo, tavoli rotti, un albero di Natale donato da un residente rotto, tutti danni di piccola entità, ma particolarmente odiosi perché vanno a ledere il decoro e la bellezza del borgo. Ma la questione non è certo puramente estetica, si tratta di civiltà e rispetto del bene comune e di saper vivere in comunità.

Identificare i vandali

La Pro Loco confida che le autorità competenti possano intervenire tempestivamente per mettere fine alle incursioni di questa banda di ignoti che nelle sue ‘prodezze’ ha lasciato anche una specie di firma con alcuni sassi posizionati a formare la scritta ‘Dux’: non è certo una firma a rivendicare un atto politico, ma l’ignoranza induce spesso a confondere il piano storico con quello ‘goliardico’. Proprio per l’entità dei danni registrati si tende a pensare che tali azioni possano essere frutto di un’azione di una ‘banda di ragazzini’, ma non si escludono altre ipotesi: saranno le indagini delle autorità preposte a dare le risposte del caso.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!