UN MESE FA L'OMICIDIO DI BASTARDO, VENERDI' IL CONVEGNO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE (Guarda il manifesto) - Tuttoggi.info

UN MESE FA L'OMICIDIO DI BASTARDO, VENERDI' IL CONVEGNO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE (Guarda il manifesto)

Redazione

UN MESE FA L'OMICIDIO DI BASTARDO, VENERDI' IL CONVEGNO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE (Guarda il manifesto)

Mer, 05/11/2008 - 15:56

Condividi su:


Un mese fa, in una villetta del Villaggio Enel di Bastardo, veniva uccisa brutalmente nell'abitazione in cui vivena Elena Mariana Sobaiala, una rumena di 24 anni. Un omicidio del quale è accusato l'ex convivente della ragazza, Ionut Farcas. Ora, a un mese di distanza dal delitto che ha sconvolto la popolosa frazione di Giano dell'Umbria, è stato organizzato un convegno proprio per parlare di violenza sulle donne.

A promuovere l'iniziativa è il Comune di Giano dell'Umbria, insieme a tutto l'Ambito territoriale n. 9 (di cui fanno parte anche Spoleto, Campello e Castel Ritaldi), il centro per le pari opportunità dell'Umbria, le associazioni Mappamondo e Donne contro la guerra e il Cesvol. Titolo del convegno, in programma venerdì 7 novembre alle ore 17 all'ex Cre di Bastardo, in via I maggio, è “Usciamo dal silenzio. Quale progetto contro la cultura della violenza?”. “Un incontro – spiegano gli organizzatori – con i cittadini e le cittadine per chiedersi come riconoscere, contrastare e prevenire la violenza sulle donne”.

Al convegno interverranno il sindaco di Giano Paolo Morbidoni, l'assessore alle pari opportunità di Spoleto Manuela Albertella, Beatrice Lilly dell'associazione spoletina Donne contro la guerra e Francesca Fanelli dell'associazione Mappamondo. Coordinerà l'incontro l'assessore alle politiche sociali di Giano, Nico Malossi. Le conclusioni del convegno sono affidate a Daniela Albanesi, presidente del centro pari opportunità della Regione Umbria.Seguirà, alle ore 18, la proiezione del film “Ti do i miei occhi” di Iciar Bollain. “Nella città di Toledo, – questa la trama – Pilar e Antonio si amano, ma il loro matrimonio va in crisi a causa della protratta violenza fisica e psicologica del marito. Pilar decide di lasciare Antonio che si sente perduto e fa di tutto per convincerla a tornare. Consapevole di doversi mettere in discussione cerca anche aiuto da uno psicologo e frequenta un gruppo di terapia per uomini violenti”.

“L'incontro di venerdì – spiega il sindaco di Giano dell'Umbria Paolo Morbidoni – nasce in seguito all'omicidio avvenuto un mese fa a Bastardo, ma vuole essere soprattutto una risposta al clima che c'è in giro, agli eventi sempre più frequenti o perlomeno maggiormente comunicati”. Pochi giorni prima dell'assassinio della giovane Elena al Villaggio Enel, infatti, a Foligno un'altra donna rumena era stata uccisa.

“Si tratta di eventi che suscitano allarme e che vedono sempre donne come vittime. Lo scopo del convegno, quindi, è di cercare di riflettere su queste situazioni, pensando a cosa fare per una maggiore prevenzione”.

(Sara Fratepietro)


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!