Tragedia Gubbio, c'è un quarto indagato | Ora le perizie, nominati 2 esperti - Tuttoggi

Tragedia Gubbio, c’è un quarto indagato | Ora le perizie, nominati 2 esperti

Davide Baccarini

Tragedia Gubbio, c’è un quarto indagato | Ora le perizie, nominati 2 esperti

Mar, 18/05/2021 - 09:55

Condividi su:


Iscritto al registro anche Luciano Rossi, fratello dell'altro indagato Alessandro, mercoledì 17 nuovo sopralluogo tecnico allo stabile | Secondo intervento chirurgico per Il 17enne Alessio, Kevin torna a casa

Sale ancora il numero degli indagati per la tragica esplosione alla Green Genetics di Gubbio, che ha portato alla morte del 19enne Samuel Cuffaro e della 52enne Elisabetta D’Innocenti.

Quarto indagato

Oltre ai due titolari – il 32enne Alessandro Rossi e il 28enne Gabriele Maria Michele Muratori – e alla 22enne amministratrice dell’azienda Maria Gloria Muratori (sorella del secondo) – c’è anche il 33enne Luciano Rossi (fratello del primo).

Il sopralluogo allo stabile

Le accuse, per tutti e quattro, restano quelle di omicidio colposo, disastro colposo e lesioni colpose gravissime. Intanto il pm Gemma Miliani ha disposto – per mercoledì 19 maggio – il sopralluogo allo stabile da parte del consulente tecnico Aldo Romani (professore di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università di Perugia), chiamato a ricostruire il procedimento chimico-fisico utilizzato nel laboratorio e a formulare le possibili ipotesi sull’innesco dell’incendio.

Tragedia Gubbio, via libera a funerali vittime. Piazza Grande grida “Basta morti sul lavoro”

L’esperto informatico Raffaele Garrisi è stato invece incaricato di effettuare la perizia sui telefoni cellulari e sui computer di due degli indagati e di una delle vittime.

Le condizioni di Alessio

Continua invece a lottare tra la vita e la morte il 17enne Alessio Cacciapuoti, uno dei tre feriti nell’esplosione. Seppur stabili le sue condizioni restano sempre critiche. Il ragazzo, sempre ricoverato all’ospedale di Cesena sarà oggi sottoposto ad un secondo intervento chirurgico.

Buone notizie, invece, per l’altro ferito, il 28enne Kevin Dormicchi, che ha scritto questo post: “Sono senza cellulare, oggi torno a casa, e volevo ringraziare la vicinanza di tutti, famiglia, amici, medici, infermieri e la gente che conoscevo a malapena. Grazie di cuore a tutti, la strada ancora è lunga ma insieme supereremo tutto. Detto questo un altro pensiero va alle vittime ed ai familiari da me definiti, oltre che colleghi, amici, e ad Alessio che ancora lotta”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!