Torna in Umbria il bonus bebè della Regione di 500 euro: chi ne ha diritto

Torna in Umbria il bonus bebè della Regione di 500 euro: chi ne ha diritto

Redazione

Torna in Umbria il bonus bebè della Regione di 500 euro: chi ne ha diritto

Mer, 06/07/2022 - 16:15

Condividi su:


Bonus bebè della Regione Umbria per i nati da ottobre 2021 a settembre 2022, previsto un tetto Isee per le domande

Torna in Umbria anche per quest’anno il bonus bebè istituito dalla Regione. Ben 800 nuovi nati in Umbria dall’ottobre 2021 a settembre 2022 potranno infatti ricevere 500 euro ciascuno.

In continuità con quanto deciso lo scorso anno, la Giunta regionale guidata da Donatella Tesei ha stanziato 400mila euro totali per finanziare la misura economica di sostegno alla genitorialità.

La delibera è stata approvata oggi da presidente ed assessori e si conferma come misura a sostegno delle nuove politiche familiari regionali, un piccolo ma significativo atto contro la preoccupante e decennale congiuntura demografica umbra.

Grazie ad una serie di economie, anche dirette della Presidenza, abbiamo voluto finanziare nuovamente questa misura, in perfetta continuità temporale con la precedente, rendendola così in qualche modo strutturale” è quanto affermato dalla Presidente della Regione, Donatella Tesei. “Il tutto in un ampio quadro di provvedimenti, sicuramente il più imponente degli ultimi anni, ora operativi a favore delle famiglie. Le misure – prosegue la governatrice – hanno come obiettivo l’accompagnamento delle famiglie e dei ragazzi lungo il loro percorso di crescita. Si va infatti dal bonus bebè, al bonus per le rette degli asili per bambini da 0 a 6 anni, alle borse di studio da 6 a 18, al bonus campi estivi, all’estensione della no tax area e alle borse di studio per gli universitari, nonché ad un prossimo importante intervento di sostegno per le neo-mamme”.

Campus estivi, dalla Regione fino a 65 euro a settimana: come chiedere i rimborsi

   Soddisfazione è stata espressa anche dal proponente della delibera, l’assessore Luca Coletto: “La nostra attenzione a favore di famiglia e natalità è ormai sostanziata in atti e nel tempo, mantenendo queste misure, sono certo si vedranno i risultati concreti. Oggi più che mai la nascita di un figlio ha un impatto economico importante sul nucleo familiare. Questa misura, nel quadro generale dei numerosi aiuti diretti alle famiglie, vuole essere un piccolo ma concreto supporto al momento della nascita di un figlio”.

  La delibera di bando, prevista per settembre, indicherà i parametri per accedere al Bonus, con particolare attenzione all’Isee, con tetto a 40 mila euro, nonché dagli anni di continuità di residenza in un Comune umbro e, se non in possesso di cittadinanza italiana, dalla durata del permesso di soggiorno.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!