Terni, crea panico con bottiglie rotte e minacce a clienti di un locale

Terni, crea panico con bottiglie rotte e minacce a clienti di un locale

Ubriaco fermato dagli agenti della Questura

share

Aggiornamento ore 10.15 – Il protagonista dell’episodio di questa notte è un cittadino gambiano, in Italia in virtù di una richiesta di asilo; nei suoi confronti è stato disposto l’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale (visto che si è reso responsabile di una colluttazione prima di essere fermato e un agente è rimasto ferito) ed è denunciato in stato di libertà per danneggiamento. Al momento si trova rinchiuso nelle celle di sicurezza della Questura in attesa della direttissima.


Bottiglie rotte, utilizzare come arma per minacciare i clienti di un locale e passanti; soltanto il pronto intervento degli agenti della Squadra Volante di Terni, ha impedito che la situazione potesse degenerare in un episodio di violenza. Il fatto si è verificato nella sera tra giovedì e venerdì, protagonista un uomo di 30 anni, cittadino di origine africana.

Secondo quanto è stato possibile apprendere, sembra che sotto l’effetto di di alcol, l’uomo abbia iniziato a danneggiare un’auto parcheggiata nel centro storico cittadino, per poi dirigersi in un locale poco distante. Qui ha chiesto ancora da bere, ma l’alcol, visto il suo evidente stato di alterazione, gli è stato negato.

In preda all’ira, l’uomo ha iniziato a spaccare bottiglie e a minacciare i clienti, tra il panico e la paura generale. Fortunatamente, nel frattempo, qualcuno aveva allertato il centralino del 113 e una pattuglia della Squadra Volante si è prontamente portata sul posto, riuscendo a bloccare l’esagitato e a condurlo in Questura dove si sta valutando la sua regolarità sul territorio nazionale.

(foto archivio)

share

Commenti

Stampa