Terni città ciclabile | 'Rivoluzione su due ruote' in vista - Tuttoggi

Terni città ciclabile | ‘Rivoluzione su due ruote’ in vista

Redazione

Terni città ciclabile | ‘Rivoluzione su due ruote’ in vista

La Giunta comunale ha approvato il PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Terni e Narni
Ven, 13/12/2019 - 14:38

Condividi su:


Terni città ciclabile | ‘Rivoluzione su due ruote’ in vista

“Si concretizzano oggi, con importanti atti approvati dalla giunta, alcune delle politiche per la mobilità e per la sostenibilità ambientale volute dalla nostra Amministrazione e chiaramente indicate nelle linee programmatiche del sindaco Latini”. Lo dichiara l’assessore all’ambiente e alla mobilità Benedetta Salvati che stamattina ha proposto all’attenzione della giunta comunale, ottenendone l’approvazione, diversi atti su questi temi.

In primo luogo, al termine di un lungo e complesso percorso di partecipazione, la Giunta comunale ha approvato il PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Terni e Narni con tutti i suoi elaborati che hanno recepito le prescrizioni inserite all’interno del parere favorevole della Regione della VAS. “Il PUMS – ricorda l’assessore Benedetta Salvati è un documento strategico d’area vasta perché riguarda tutta la conca ternana, dove inquinamento e sostenibilità ambientale non si fermano di certo ai confini comunali. Il Piano – che ora sarà trasmesso al consiglio comunale per l’approvazione definitiva, ma che ha già scontato diversi passaggi nelle commissioni consiliari competenti per arrivare alla massima condivisione – mira alla messa a sistema delle politiche per la mobilità e degli interventi sulle infrastrutture per la definizione di politiche coerenti con il criterio di sostenibilità ambientale e sociale. Ha cioè l’obiettivo di creare le condizioni per inquinare di meno e vivere meglio nella nostra area. Lo abbiamo costruito passo dopo passo, ascoltando tuti i soggetti interessati a cominciare dai cittadini e dalle associazioni”.

La Giunta comunale, sempre su proposta dell’assessore Benedetta Salvati stamattina ha anche approvato altre delibere che iniziano a incidere direttamente sui temi del PUMS. In particolare è stato approvato il progetto esecutivo per la pista ciclabile di collegamento tra Corso del Popolo e via Rapisardi, che, una volta completata, collegherà l’area dello stadio e del futuro PalaTerni con il centro cittadino. Per questo progetto si apriranno immediatamente le procedure di gara per la realizzazione dei lavori che saranno finanziati nell’ambito di Agenda Urbana. E’ stato poi approvato in linea tecnica il progetto esecutivo per la pista ciclabile che collegherà via Lungonera Savoia e viale 8 Marzo. In questo caso l’opera verrà realizzata a conclusione dei lavori dell’altra ciclabile, ovvero quella di corso del Popolo-via Rapisardi, con le economie che andranno ad aggiungersi al contributo già previsto.
Gli interventi per le piste ciclabili sono complessivamente finanziati con € 550.000. I progetti esecutivi sono stati redatti da Politask Engineering che si era aggiudicata l’incarico a seguito di una gara e che ha trasmesso gli elaborati al Comune lo scorso 12 novembre.

E’ stata poi approvata la progettazione esecutiva per la realizzazione delle quattro velostazioni di Corso del Popolo (in largo Frankl, sopra il parcheggio sotterraneo), di San Francesco (sopra l’omonimo parcheggio, in largo Micheli), della stazione ferroviaria (nel nuovo parcheggio di viale Fonderia) e allo Staino (in prossimità del parcheggio). Le velostazioni saranno edifici dalla forma architettonica moderna in vetro, corten e lamiera stirata e potranno contenere dalle 48 alle 72 bici ciascuno, offrendo un ricovero protetto e sicuro, con illuminazione e impianti di videosorveglianza.

Anche in questo caso l’intervento sarà realizzato nell’ambito di Agenda Urbana per un importo complessivo di circa 465.000 euro ed ha l’obiettivo facilitare lo scambio auto-bici e treno-bici. Chi arriva in città in auto o in treno potrà infatti così avere a disposizione uno spazio al coperto e sicuro dove lasciare la propria bici durante la notte e utilizzarla di giorno per spostarsi comodamente nel centro della città.

Naturalmente la velostazione potrà essere usata anche dai residenti per parcheggiare le bici in sicurezza. Altre due delibere significative, tra quelle approvate oggi, riguardano la delocalizzazione, ovvero lo spostamento del Centro di raccolta dei rifiuti urbani dell’Asm di San Martino nell’area in Strada Madonna del Monumento e il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo alla realizzazione del nuovo Centro di raccolta dei rifiuti urbani. In questo caso si tratta di rispondere alla necessità di liberare in tempi rapidi l’area sulla quale sorgerà il nuovo PalaTerni e di continuare a fornire un importante servizio ambientale ai cittadini, strategico anche ai fini dell’incremento della percentuale della raccolta differenziata.


Condividi su:


Aggiungi un commento