Terni, avviata la nuova Consulta del turismo

Terni, avviata la nuova Consulta del turismo

Riavviato percorso per la Consulta del turismo ternano. L’assessore Giuli: “Snellimento organizzativo con l’individuazione di un Comitato esecutivo”

share

Una prima riunione intensa e tutt’altro che interlocutoria. Il vicesindaco e assessore alla cultura e turismo, Andrea Giuli, ha riunito formalmente presso la sala Pirro dell’assessorato la Consulta del turismo ternano, riattivando un percorso che si era interrotto da tempo a causa delle note vicende della precedente amministrazione.

Alla convocazione dell’assessore hanno risposto numerosi membri dell’assemblea in carica della Consulta, operatori, enti e associazioni di settore. Dopo aver distribuito ai presenti copie della parte del Dup (documento unico di programmazione) riguardanti il turismo, l’assessore ha spiegato obiettivi e filosofia della “nuova” Consulta, anticipando l’intenzione di apportare alcune modifiche all’attuale regolamento, nel senso di uno snellimento organizzativo dell’organismo e introducendo l’istituzione di 5 gruppi di lavoro tematici, già delineati, al posto dei 12 tavoli precedenti. Sarà rinnovato, a partire dalla prossima riunione, anche il Comitato esecutivo della Consulta.

Oltre al dibattito ricco di spunti, l’assemblea della Consulta ha dato unanime e formale mandato all’assessore Giuli di rappresentare sin da subito in seno all’amministrazione comunale l’esigenza e l’urgenza di applicare gli introiti della tassa di soggiorno 2019 secondo le direttive di legge che sono quelle, indiscutibili, di una tassa di scopo diretta a reinvestire i proventi stessi nel settore turistico.

share

Commenti

Stampa